Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget
giardinaggio con i bambini

Giardinaggio con i bambini

Per fare del buon giardinaggio con i bambini, non è necessario un cortile o un giardino. I bimbi possono sviluppare la capacità di prendersi cura di una pianta anche sfruttando il balcone di casa. E per aiutarli a comprendere l’importanza del riciclo, possiamo creare delle fioriere sfruttando bottiglie e vasi. In questo modo possiamo realizzare un piccolo orto casalingo da cui prelevare aromatiche e frutti vari.

La felicità di grandi e piccini sarà quella di accompagnare il seme passando per il germoglio, fino alla pianta, per poi raccogliere il frutto. Tutto questo perché un angolo colorato e ricco di natura, il contatto e il profumo della terra donano sensazioni di benessere.

Perché fare giardinaggio con i bambini? Questo tipo di attività sviluppa capacità importanti. Insegnare ai bambini a prendersi cura di una pianta è un’attività montessoriana che stimola il contatto con la natura. Ma non è tutto qui.

  1. I bimbi iniziano a comprendere il ciclo della vita vegetale, apprendendo così i primi rudimenti di scienze tra germinazione, fotosintesi e la formazione dell’ossigeno che respiriamo.
  2. Inoltre, il giardinaggio contribuisce allo sviluppo psicomotorio, perché permette di coordinare tutti i sensi.
  3. Sviluppano la capacità di osservazione dei dettagli e lo scorrere temporale, constatando che dopo qualche giorno ci saranno i primi germogli, nati dal seme, per poi iniziare a svilupparsi le radici, nella lenta trasformazione verso la pianta adulta.
  4. Oltre a ciò, il giardinaggio con i bambini è sempre una buona buona idea anche perché aiuta a sviluppare il rispetto per la natura e ad inculcare il mangiar bene, sano e controllato!
  5. Insegna ad essere responsabili, ad occuparsi in maniera assidua di qualcosa che dipende dalle loro cure. Ecco perché prima ancora di portare a casa un animale è importante far capire l’importanza del doversi occupare delle cure di qualcosa che senza coccole e amore non cresce e rischia di appassire.
  6. L’arte di coltivare aiuta a sviluppare pazienza e concentrazione poiché sono attività spesso lunghe e ripetitive.

Il doppio esperimento – la semina con e senza luce: possiamo sistemare una piccola serra alla luce ed una al buio per scoprire se nella fase di sviluppo del germoglio è importante o meno questo fattore.

Per la crescita dei nostri bambini, però non è esclusivamente importante sviluppare un contatto diretto ed il rispetto per la natura. Associare al giardinaggio un’attività come il riciclo dei materiali è quel plus valore che porta i bimbi verso scelte più sostenibili.

Come insegnare il giardinaggio sfruttando anche il riciclo? Sarà sufficiente sfruttare ciò che abbiamo sistemato nei bidoni della raccolta differenziata. Così:

  1. le vaschette apri e chiudi diventano piccole serre,
  2. il portauovo di cartone è un vivaio,
  3. bottiglie di plastica possono essere tagliate e trasformate in vasi, anche pensili,
  4. i vasi di vetro vengono sfruttati per le talee,
  5. flaconi dei detersivi possono essere ritagliati e fungere da palette per la terra.

Idee per organizzare un semenzaio? Vi occorrono semi a piacere (legumi, basilico, bietola oppure fiori), una scatola portauova di cartone ed una vaschetta alimentare apri e chiudi. Applicare dei fori al coperchio della vaschetta. Versare del terriccio all’interno del portauovo, distribuire i semi e coprire con altra terra. Irrorare d’acqua con uno spruzzino. Chiudere e sistemare in un luogo luminoso e caldo (ex. davanti alla finestra). In alternativa potreste utilizzare dei gusci d’uovo.

Giardinaggio con i bambini: idee per il balcone

  1. La petunie sono tra i fiori più colorati, capaci di donare pace e relax ad una colazione o una merenda sul balcone. Un balcone colorato dona buonumore a tutta la famiglia.
  2. Zucchine, basilico, fragole, zucca, pomodorini possono essere coltivati tranquillamente sul balcone.
  3. Piante da frutto ed in particolare gli agrumi possono essere coltivati sul balcone. In particolar modo il limone è una pianta che con le giuste accortezze può essere coltivato sul balcone di casa. Sarà sufficiente acquistare una pianta giovane nel vivaio, travasarla in un vaso ampio e nutrirla con acqua e lupini macinati. Scopri tutti i segreti per coltivare un limone in vaso. Qualcuno ha persino il pesco e l’albicocco.