Perché un Blog?

Seminate nei bambini buone idee,
perché anche se oggi non le comprendono,
un giorno fioriranno.
Maria Montessori

Francesca, mamma blogger.
Gualberto, papà brontolo. 
Mattia, 6enne birichino.

Siamo una famiglia in progress tra storie di risparmio, di cucina e di viaggi low budget. 

In realtà dietro il Tuo schermo trovi me, ma questo blog non avrebbe senso senza tutti e 3. Non sarebbe nemmeno nato. Così dal 2014 ad oggi sono la mente ed il cuore di questo sito (che parolone!) che ho creato e gestito di sana pianta senza sapere nulla di SEO, HTML, CSM e compagnia cantante.

Viviamo divisi tra due terre bellissime: il verdissimo Abruzzo e l’azzurra Sardegna. Tutti e 3 siamo (ma più io e di conseguenza Mattia ed il marito) “scopritori” compulsivi di luoghi nascosti che la natura ci offre. Quelli che per arrivare devi percorrere sentieri, svirgolare tra i rovi e camminare senza sosta, ma che regalano sensazioni uniche. Amiamo la cucina semplice delle Nonne e abbiamo il pallino per il risparmio!

I nostri sogni? Un lavoro vero per me che valorizzi le mie abilità, la mia voglia di fare, le mie skills, che creda in me e su cui io possa credere. E come tutti, desideriamo una vita felice e colorata… ed un camper ed un viaggio a NYC.

Come nasce questo blog? Tutto ha vita da un’esperienza lavorativa disastrosa e le mie 4 rotelle (… o forse di più..) che viaggiano impazzite, una tra emisfero della razionalità da giurista e un’altra in quello della creatività che ho soffocato con il Liceo Scientifico. 

Sono vulcanica nella mente e nello spirito. Amo scoprire, visitare, leggere, fotografare ed imparare, cercando di trasmettere queste passioni al piccolino, affinché possa arricchirsi giorno per giorno. Sono buona come il pane e come tutti i sardi ho una scorza dura fuori, ma un cuore tenerissimo dentro che se rispetti ti dona, ma se ferisci si blinda. Odio menzogne, falsità e cattiveria e sono certa che le bugie abbiano le gambe corte.  Basta aspettare. Sedersi, osservare con calma ed aspettare.

Sono cresciuta (professionalmente parlando) nel settore del turismo, prima con il B&B di famiglia, poi con la promozione di affitti in Sardegna e soprattutto attraverso importanti esperienze professionali in Aziende strutturate del settore ricettivo (Forte Village Sardegna e Bluserena SpA). Ora continuo a parlare di turismo come “cultrice” del vivere viaggiando e valorizzando angoli nascosti.

Scrivo anche e soprattutto di storie di cibo ovvero ricette semplici che guardano al mondo contadino, perché dietro ogni piatto si cela un racconto di vita che riemerge tra i profumi della cucina di quando eravamo piccini. I miei piatti li realizzo con i prodotti di qualità, quelli a km zero o la cui produzione è curata e attenta verso chi li porta nella tavola di tutti i giorni, spesso condivisa con i più piccini. Gironzolo per i mercati, per le fiere e cerco di acquistare dai piccoli produttori che curano il loro orto con lo stesso affetto con cui curano la famiglia. Passo negli spacci aziendali dell’alimentare e del fashion, per acquistare tagliando i passaggi della catena, acquistando di qualità e risparmiando.

  • polpette di patate e zucchine
  • rosti con zucchine e patate
  • rotolo al cacao con farcitura alla panna
  • pancake al cacao
  • frittelle di zucchine e cipolla
Scopri come riciclare i rotolini di carta con il tuo bimbo!

Insomma, parlo di ciò che mi piace. Parlo come scrivo. Scrivo come parlo. Scrivo come vivo. Scrivo da sempre. Da quando, 15enne, parlavo di cronaca nera in un quindicinale di paese. Scrivo di risparmio perché a noi mamme la laurea ad honorem in economia dovrebbero concederla di diritto. Scrivo di rimedi della nonna perché qualche volta smacchiano meglio di un additivo. Scrivo di bimbi e di giochi fatti a mano. Scrivo di riciclo e di autoproduzione.

Scrivo in maniera genuina, così come ho sempre fatto. Scrivo proiettata verso continue scoperte di angoli nascosti, capaci di trasmettere felicità, colore e positività alla famiglia. 

_______________________

Ma chi sono in realtà? Dove nasco? Dove cresco? La mia vita è stata spesso racchiusa in grosse scatole di cartone. Di caserma in caserma, quelle che comandava papà, tra le tante Città  in cui ho avuto piacere di crescere fin dalla nascita, ho perso diversi pezzettini di me, del mio passato, del mio essere.
Nel frattempo, mi sono arricchita di nuove esperienze preziose. 

Di ognuno di questi luoghi, ho avuto la fortuna di potermi portare dietro i ricordi belli e brutti; le bellezze ed il folklore; i profumi indescrivibili e le tante persone conosciute.

Non avere radici, non significa non essere “legata” ad un territorio, bensì sentirsi “indissolubilmente appartenere” alle tante realtà vissute.

Sono nata a Cabras e non a Piacenza, per scelta dei miei genitori. Sono nata a casa dei miei nonni.

Nonno Jolly e Nonna Antonietta.

Il mio ultimo porto, prima del distacco dalla famiglia, è stata la bellissima Cagliari, la MIA CAGLIARI, dove tra i vicoletti puoi respirare a pieni polmoni il profumo delle arselle che si aprono sfrigolando nell’olio e nell’aglio, in attesa di arricchire un piatto di spaghetti. Dove mi piace fermarmi, sedermi e fissare il mare, lassù in quella panchina di Viale Buoncammino, luogo di riflessione e relax prima di ogni singolo esame discusso in Viale Fra Ignazio. 

Nella mia Cagliari, tra studio e lavoro, ho raggiunto l’obiettivo laurea. Sono diventata Dottore in Leggi con la consapevolezza che una vita di Caserma fin dalla nascita, una forma mentis da generale inflessibile, i meccanismi qualche volta incomprensibili di un sistema giudiziario non sempre giusto, mai mi avrebbero permesso fare l’Avvocato! 

Scopri la Sardegna con noi e parti con gli stratagemmi giusti per godertela al prezzo giusto!

Così, ho implementato la mia formazione nella comunicazione, con corsi d’Inglese presso l’Anglo American Centre e ho conseguito un Master in Direzione del Personale e Comunicazione Aziendale.

Ho lavorato presso il prestigioso C&I Office del Forte Village Sardegna, con successiva assunzione. Al Forte Village Sardegna ho vissuto, respirato da spettatrice affascinata, un mondo ovattattato, in un paradiso per ricchi frequentato da sceicchi, magnati del petrolio, calciatori e personaggi che gravitano nel mondo bancario, politico e dello spettacolo internazionale. Su quelle scrivanie ho toccato con le mie mani la nascita, la crescita e realizzazione di eventi, per Clienti di levatura nazionale e internazionale prevalentemente del settore lusso, arricchendomi dal punto di vista delle esperienze professionali.

Dopo il Forte Village ho lavorato per l’Ufficio Congressi Bluserena, per poi passare alla GDO in Abruzzo, con ruoli di responsabilità, diventando punto di riferimento per la formazione teorico-pratica dei collaboratori anche di altri PV (Avezzano). Nel tempo ho implementato la mia formazione con corsi paghe e contributi, applicativi paghe e contributi, marketing per la GDO, Seo, Social Media Manager, etc. 

Nel settembre del 2013 è nato Lui: il mio piccolo grande Mattia arrivato dopo 6 anni di matrimonio.  

Povere, semplici, genuine. Sono le mie minestre contadine. Scoprile tutte!

Così, con il mio strano bagaglio di esperienze di vita quotidiana, con la grande voglia di scoprire, ma anche la consapevolezza di dover crescere, imparare, scoprire. Con la mia mente in continua evoluzione e le rotelle che corrono all’impazzata da un’idea all’altra. Con la consapevolezza di dover ancora imparare molto, ho dato alla luce il mio secondo bimbo: Il Salvadanaio Di Super Mamma e no…
non sono una Super Mamma!

Grazie a Tutti!!! Francesca & Mattia

All’interno del blog potresti trovare articoli sponsorizzati o prodotti omaggio, opportunamente indicati e rintracciabili nelle categorie “sponsorizzazioni” e “Mamma Tester”.

Per contatti e collaborazioni: info@ilsalvadanaiodisupermamma.it