Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget
patè di bottarga

Patè di Bottarga

La ricetta del patè di bottarga è una di quelle da tenere a mente per un aperitivo in compagnia o un antipasto a base di pesce. Per realizzarla uso bottarga di muggine di Cabras che acquisto in pescheria, in vasetti, già grattugiata. In alternativa grattugio personalmente una sfoglia.

Il risultato è una vera delizia per il palato che allieta aperitivi come antipasti, ma anche pranzi e cene. La crema di bottarga è ottima sulla bruschetta o dei crostini accompagnata da un bicchiere di vermentino fresco, ma buono anche sulla pasta con dei pomodorini freschi.

Quella del patè di bottarga è una ricetta a cui tengono molto mia madre e mia zia. Ad essere onesti, pubblico la ricetta di questa crema con un pizzico di timore.

Diciamo che mamma e zia, ma anche la sorella piccola, preparano un patè con l’oro di Cabras da leccarsi i baffi.
E sono certa che entrambe le sorelle abbiano un piccolo segreto su quell’ingrediente in più che l’una non svela all’altra e entrambe non svelano a me.

Così, dalla cucina di casa vi propongo la mia versione, specificando che in questa idea di antipasto o aperitivo non troverete dosi. Il motivo? La bottarga ha un sapore forte e deciso che può piacere più o meno, pertanto credo che in corso d’opera si debba dosare in base ai gusti personali.

Questa sicuramente non è una ricetta bimbi, anche se i più buongustai (come mio nipote) apprezzano la bottarga di muggine.

E se sei alla ricerca di idee per usare la bottarga in cucina, provala con i carciofi crudi oppure sugli spaghetti aglio e olio o ancora con la fregola.

Ingredienti per 4 persone circa:

  • 1 scatoletta di tonno di qualità
  • 1 confezione di formaggio cremoso
  • bottarga grattugiata q.b. in base ai gusti
  • eventualmente olio evo q.b. e aceto (un goccio)

Procedura:

  1. Potete realizzare l’impasto con ciotola e forchetta oppure usare un mixer che farà incorporare aria alla crema, rendendola un po più gonfia.
  2. In entrambi i casi si parte dal ridurre il tonno in pasta, successivamente si aggiunge il formaggio e gradualmente la bottarga fino a raggiungere il sapore gradito.
  3. Qualora il risultato fosse eccessivamente asciutto, potete renderlo più cremoso con un goccio d’olio.
  4. A piacere potete aggiungere 1/2 gocce di aceto balsamico o di mele.
  5. Per realizzare il patè è preferibile usare un formaggio molto cremoso e non particolarmente saporito, in modo che il sapore si percepisca leggermente.

Il paté di bottarga è ottimo sui crostini, come ripieno per i pomodorini e per ogni altra idea che vi stuzzica l’appetito.

Scopri tutte le nostre ricette di Sardegna.