Una mamma ed un bimbo tra storie di vita, di creatività e pillole di diritto.
come igienizzare lo spazzolino da denti

Come igienizzare lo spazzolino da denti

Come igienizzare lo spazzolino da denti? Perché disinfettarlo periodicamente? Perché l’igiene orale non passa solo per dentifricio e colluttorio. Il nostro spazzolino è un ricettacolo di germi e batteri, dove tra polveri, umidità e residui di cibo rischiamo di creare danni alla salute della bocca, delle gengive e di tutto il cavo orale.

Come igienizzare periodicamente gli spazzolini per i denti?

  • Occorrente: un bicchiere di plastica, un cucchiaio di bicarbonato, acqua q.b. e 3 cucchiai di aceto. Procedura: riempire il bicchiere d’acqua calda per 3/4, inserire gli spazzolini a testa in giù, aggiungere il bicarbonato e l’aceto. Lasciare a bagno per 20 minuti circa.
  • In alternativa: disinfettarlo con acqua ossigenata oppure acqua bollente o colluttorio.
  • Prima di riutilizzare lo spazzolino, lavarlo accuratamente.

Ogni quanto tempo disinfettarli? 

  • Perlomeno una volta alla settimana.

Ogni quanto tempo deve essere sostituito lo spazzolino da denti?

  • Ogni 2/3 mesi circa e comunque appena le setole si deformano o assumono un aspetto consumato.

Quali operazioni svolgere ogni giorno?

  • Prima e dopo il lavaggio dei denti dobbiamo lavare bene lo spazzolino per rimuovere ogni residuo di cibo e dentifricio.
  • Inoltre, lo spazzolino deve essere sistemato nel bicchiere in verticale poiché questa operazione agevola la fuoriuscita dell’acqua. 

Dove posizionare il bicchiere portaspazzolini? 

  • Lontano dal wc, in un punto alto, dove schizzi e vapore non rischiano di contribuire alla proliferazione di germi e batteri.

Dobbiamo chiudere lo spazzolino con l’astuccio o il cappuccio coprisetole?

  • Lo spazzolino ha bisogno di rimanere all’aria, in modo che non si crei la muffa. Allo stesso tempo dobbiamo preservarlo da polveri e germi, ecco perché il coprisetole deve essere forato, in modo da schermarlo preservando l’areazione.

Ti piace scoprire nuovi stratagemmi di risparmio? Leggi tutti i post dedicati alla pulizia efficace in casa. 

Leggi tutti gli usi dell’aceto bianco e scopri che per lavare superfici come quelle del bagno puoi creare una miscela di: acqua, aceto bianco o di mele e detersivo per i piatti. Riempi d’acqua per 3/4 uno spruzzino, aggiungi un cucchiaio di detersivo piatti ed uno di aceto bianco e testa il risultato sulle superfici, potenziando o meno il potere aggiungendo più dell’uno o dell’altro prodotto in base alle necessità.

Il bicarbonato?!? Che ne dici di usarlo in cucina, nell’igiene personale e persino per creare la pasta modellabile per bambini?!? Tra i tanti rimedi, leggendo il nostro blogpost puoi scoprire che per eliminare il cattivo odore dai contenitori di plastica, puoi utilizzare una parte di acqua e tre parti di bicarbonato.