Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget
risparmiare sui traghetti

Come risparmiare sui traghetti per la Sardegna

Come risparmiare sui traghetti da e per la Sardegna o per la Sicilia e la Corsica ? Quali trucchi possiamo usare per limare le spese di traversata? Con mille incertezze, è ormai aperta la stagione estiva 2020. Da più parti si simulano preventivi per la prenotazione di navi e traghetti, cercando stratagemmi per risparmiare sulla traversata.

Sì, le agognate ferie estive in Sardegna rappresentano uno dei sogni di buona parte di noi, italiani e non solo, se non fosse che tra spese di traversata e di alloggio, i preventivi posso raggiungere cifre esorbitanti.

All’estate nella mia Terra, però, non posso/possiamo e non voglio/vogliamo rinunciare, perché è casa e luogo di relax, dove il mare ha un colore che sogniamo tutto il resto dell’anno.

Allora, la domanda è: come risparmiare sui traghetti per la Sardegna? Da sarda in terra ferma posso garantirvi che utilizzando qualche tecnica è possibile spuntare il prezzo migliore.

Il più delle volte il risparmio è maggiore sfruttando le promozioni, anziché la tariffa residenti/nascituri.

Quindi come risparmiare sui traghetti per la Sardegna? Quali sono i trucchi? Come riesco ad accapparrarmi i biglietti al prezzo migliore?

  • Quando prenotare: mai nel weekend e il lunedì, poiché i prezzi tendono ad aumentare. Acquista il martedì e i giorni successivi, fino al venerdì mattina. Pare che Gennaio sia il mese migliore per prenotare un viaggio, ma per programmare le vacanze in Sardegna spesso è troppo presto. Comunque, prima ci si muove e meglio è, perché più ci avviciniamo all’estate e meno disponibilità ci sarà, con tariffe rincarate.
  • Come prenotare: hai fatto delle ricerche precedenti? Ricorda di cancellare i cookies, pulire la cache e navigare in incognito/anonimo perché i cookies hanno il compito di tracciare le Tue ricerche. Il tuo indirizzo IP in memoria, potrebbe (anzi è certo!) far lievitare i prezzi in aumento da una ricerca all’altra, anche se avviene giorni dopo.
  • Quando partire: è preferibile poter avere date flessibili. Partire nel weekend comporta dover spendere cifre maggiori, i prezzi più bassi sono con partenza lunedì e ancora meglio il martedì e il mercoledì.
  • Preventivi: carta e penna e apriamo una schermata per ogni compagnia. Simuliamo i preventivi prima con andata e ritorno, poi sola andata e solo ritorno, una simulazione con le condizioni previste dalla promozione (in genere auto + passeggero) a cui aggiungere il passaggio ponte per gli altri; traversata diurna e notturna; con e senza cabina. Appuntiamo ogni prezzo e mettiamo a confronto le opzioni. Il risultato? Potrebbe risultare più economico partire con una compagnia e rientrare con l’altra, partire in diurna e rientrare in notturna, etc.
  • L’universo dei traghetti per la Sardegna si conta in una mano e in questo marasma di tariffe chi fa da “quasi padrone” sono le solite compagnie che l’estate viaggiano a pieno carico, con back to back continui. Ricorda che sul sito Moby il preventivo prenderà in considerazione entrambe le “insegne”, su quello Tirrenia potrai simulare il preventivo solo quest’ultima. Attenzione, potrebbero esserci differenze di prezzo: la stessa nave prenotata in un sito potrebbe non avere il medesimo prezzo generato dall’altro, causa aggiunta di ulteriori tasse. Paradossalmente il biglietto Tirrenia potrebbe risultare più vantaggioso sul sito Moby. Inoltre, in base alla posizione non dimenticare di simulare i preventivi con: Snav, Sardinia Ferries e Grimaldi, avendo cura di leggere le recensioni prima di prenotare.
  • Tipologia di traversata: la notturna ha il prezzo cabina più alto, ma permette di sfruttare la notte per il viaggio e arrivare a destinazione riposati. La diurna è di circa 5 ore e spesso ha le tariffe cabina o poltrona più basse, proprio perché la traversata breve induce a pensare che 5 ore trascorrono facilmente, ma in realtà non è così e quando ti ho parlato di come viaggiare in nave con bimbi, animali, etc. ti ho spiegato che le navi estive viaggiano a pieno carico e spesso risulta difficile trovare anche solo un posto a sedere nel bar.
  • Cabina, passaggio ponte o poltrona? Hai dei bambini? Ascolta me, meglio una pizza in meno, ma un viaggio sereno con un letto dove cambiarli o farli riposare. Poltrona? Non le amo, ma è soggettivo e a quel punto preferisco il passaggio ponte e risparmio del tutto.
  • Agenzie: a Voi la scelta. Non avete tempo, allora è la soluzione adatta a Voi. Scontato che quest’ultime facciano pagare qualcosa in più (ed è giusto così!). La differenza non è solo economica: spulciando di persona riuscite a personalizzare meglio il viaggio.
  • Passaggio ponte senza auto? Sì, risparmi, ma stai andando in un villaggio? Sei diretto in una località facilmente raggiungibile con alloggio fronte mare? Sappi che la Sardegna è una terra particolare, tra un paese e l’altro possono esserci km e km. Forse è bene verificare la posizione geografica del luogo e i collegamenti con mezzi pubblici.
  • Verifica eventuali programmi fedeltà.
  • Convenzioni: attenzione, spesso non ci pensiamo, ma alcune compagnie stipulano convenzioni con enti, associazioni a cui è riconosciuto uno sconto sulla prenotazione. Altre hanno convenzioni con musei.
  • Comparatori di ricerca: potete usarli per prenotare direttamente o per darvi un’idea della spesa. Io non li uso. L’acquisto finale? Puoi farlo direttamente sul sito del comparatore oppure andare a verificare direttamente su quello della Compagnia. Valutate Voi. 
  • Come pagare? Sempre con prepagata. Hanno dei sistemi di pagamento con sicurezza certificata, ma personalmente preferisco non usare mai la carta di credito tradizionale

Inoltre, una lettrice della pagina Facebook legata al blog ci segnala che un altro stratagemma per risparmiare sui traghetti è optare per la partenza dal porto di Nizza è più vantaggiosa=tariffe molto più basse, pertanto se non sei lontano, valuta anche questa eventualità pur di risparmiare.

E TU? Hai altre strategie per risparmiare nella prenotazione del traghetto? Se sei interessato ad una vacanza nella mia Terra, Ti informo che puoi leggere gli altri post dedicati alla mia Sardegna, dove recensisco le località che amo e di do consigli su come risparmiare. Inoltre arriveranno altri articoli. Se hai bisogno di qualche info, scrivimi!

Ricorda che, a tutela della popolazione e affiché la tua presenza possa essere tracciata anche per il tuo bene e di chi ti accompagna, tutti i passeggeri in arrivo in Sardegna sono obbligati alla registrazione sul sito della Regione Sardegna.