Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget
come coltivare un limone in vaso

Come coltivare un limone in vaso sul balcone?

Come coltivare un limone in vaso, anche sul balcone di casa? Quante volte hai osservato il tuo balcone e desiderato un giardino dove poter coltivare piante da frutto e creare un piccolo orto. Spesso Ti sei chiesto: come coltivare un limone in vaso, sul balcone di casa? In realtà il balcone, come anche un piccolo giardino, seppur con spazi limitati, permettono anche la coltivazione di piante di agrumi non solo per un motivo ornamentale, ma anche e soprattutto per garantirsi una produzione casalinga possibilmente biologica.

La pianta di limone, però, non è adatta a qualsiasi clima, ecco perché se abitate in zone di montagna o comunque non mediterranee, la soluzione della coltivazione in vaso, anziché a terra, permette di preservare la pianta da freddo e gelo.

pianta limoni in vaso
pianta limoni in vaso

Ma andiamo per ordine e cerchiamo di capire come coltivare al meglio il nostro limone in vaso, attraverso una serie di domande.

Perché coltivare un limone in vaso? Come detto: per preservarlo dal clima rigido in genere non adatto a queste tipologie di piante che vengono prodotte soprattutto al Sud e nelle Isole, dove il clima è mite anche in inverno.

Posso coltivare il limone partendo dal seme? Sì. Il consiglio è comunque di acquistare una pianta sana (possibilmente già con il frutto) in un garden. Se invece preferite partire dal seme, i tempi saranno più lunghi, ma le soddisfazioni maggiori. In questo caso, dovrai riporre il seme tra il cotone imbevuto di acqua, all’interno di un bicchiere o di un contenitore alto. In media, il seme inizierà a germogliare dopo 15/20 giorni. Solo quando la piantina inizierà a crescere arrivando al bordo del bicchiere, sarà possibile interrarla in un vaso da circa 20/30 cm. Una volta raggiunte dimensioni che si avvicinano ai 30/40 cm, potete procedere a trasferirlo in un vaso più ampio.

Come coltivare il limone in vaso? Il limone per natura è un agrume che andrebbe coltivato su campo, ma nulla vieta che possa crescere in vaso, seguendo opportuni accorgimenti: 1) partiamo dal vaso che deve essere di grandi dimensioni, possibilmente di terracotta e dotato di un sottovaso. 2) Compriamo un sacchetto di argilla espansa che andrà sul fondo del vaso e che serve per drenare l’acqua. 3) Poi sarà sicuramente necessario un terriccio fertile di qualità, adatto agli agrumi.

Dove posizionare il limone? Alla luce, proteggendolo dal sole diretto durante i periodi di caldo torrido.

Quando innaffiare il limone? Il limone necessita di acqua, ma non troppa. Per capire quando dobbiamo innaffiare, dobbiamo verificare lo stato del terriccio. Se asciutto, allora irroriamo con dell’acqua.

Come concimare il limone in vaso? Utilizza dei lupini macinati che rappresentano fonte di azoto, importante per la crescita sana della pianta. In alternativa potresti acquistare del concime liquido o granulare da somministrare secondo le indicazioni del produttore, evitando i mesi caldi. Personalmente concimo con dei lupini macinati e periodicamente aggiungo il guscio di un uovo e fondi di caffè.

Come proteggere la pianta di limoni in vaso? Durante l’autunno e l’inverno e comunque durante i periodi di gelo e vento, proteggere il limone con un telo specifico affinché non risenta delle temperature. Durante l’inverno sarà importante concimare la pianta.

coltivare limone in casa
coltivare limone in casa

Quando fiorisce la pianta di limoni? Quando posso tagliare i limoni? Il limone può fiorire più volte l’anno, anche se in genere il periodo principale è il mese di marzo. Una seconda fioritura può avvenire a giugno/luglio e persino a dicembre. I limoni tra l’estate e l’autunno sono e rimarranno verdi. Se la pianta è in fioritura ha ancora molti limoni, si consiglia di procedere al raccolto in modo da non impoverirne le energie.

Quando potare la pianta di limoni? In genere è possibile potare la pianta in qualsiasi momento, tranne quando è in fase di fioritura e fruttificazione. E comunque è bene sfoltire la chioma prima di queste fasi, affinché non venga aggredita dalle cocciniglie, ovvero insetti di colore bianco che una volta schiacciati emettono un liquido arancione. Il periodo migliore per questa operazione è tra febbraio/marzo. I rami che andrebbero recisi sono quelli che si sviluppano verso l’alto e che tendono ad assorbire l’energia della pianta. Inoltre è importante eliminare foglie e rami che si sviluppano nel punto in cui è avvenuto l’innesto della pianta.

Il limone in vaso ha le foglie gialle? La causa potrebbe essere la mancanza di nutrimento, ecco quindi che dobbiamo concimarla in maniera adeguata.

Perché la cocciniglia è dannosa per la nostra pianta di limone in vaso? Perché ne succhia la linfa, portandola alla morte. Ecco perché dobbiamo controllare periodicamente le foglie (soprattutto quelle nascoste) ed i rami, al fine di agire velocemente. Un limone aggredito da cocciniglia presenta oltre al parassita, delle foglie macchiate di nero. Il nero può arrivare fino al fusto della pianta.

Quando si sviluppa la cocciniglia? Soprattutto nei periodi caldi.

Come combattere le cocciniglie del limone? Munitevi di batuffoli di cotone e alcool. Una volta imbevuto il batuffolo, pulire le parti malate rimuovendo la cocciniglia. Passate il batuffolo imbevuto anche sulle parti annerite a causa del fungo, affinché venga combattuto. Questo non è un rimedio definitivo, pertanto si consiglia di verificare periodicamente la presenza del parassita, in modo da agire velocemente. Qualora si presentino rami e foglie particolarmente malati, se ne consiglia la rimozione.

Quali altri rimedi naturali posso usare contro la cocciniglia? Crea un intruglio di acqua e aglio, sistemalo in un flacone spray e irrora le aree malate. In alternativa puoi pulire le foglie con l’olio di lino.

Consigli? Se tenete alla vostra pianta, 1) controllatela periodicamente, 2) sistematela sotto l’acqua piovana quando il tempo lo permette (primavera ed estate), 3) sistematela sopra un carrellino al fine di spostarla in base alla luce o alla pioggia, 4) interrate un chiodo arrugginito per le foglie ingiallite dal freddo.

come scegliere i limoni
Limoni trattati con imidazil

Curiosità: quando compri i limoni al supermercato, ricorda di leggere sempre le etichette per garantirti acquisti consapevoli, senza danni alla salute! Il limone che riporta queste indicazioni sulla confezione, può essere spremuto, mentre la buccia NON è edibile poiché è trattata con cere, imazalil e ortofenilfenolo. Ciò avviene soprattutto nei limoni venduti in sacchetti, ma anche in quelli sfusi che presentano un aspetto eccessivamente lucido e scivoloso.

Fioritura primavera 2021