Una mamma ed un bimbo tra storie di vita, di creatività e pillole di diritto.
corsi da regalare a Natale

Idee di corsi da regalare a Natale

Il lato più commerciale del Natale ci impone la solita domanda “cosa regalare?” Che, poi, crisi o non crisi, l’obiettivo è sempre e comunque zero sprechi e al bando gli oggetti inutili! E, allora, per non finire con l’impacchettare la solita cravatta o l’ennesima sciarpa anonima, perché non investire il budget in idee creative, capaci di stimolare il destinatario? Tra corsi individuali, collettivi, online o anche a domicilio, che siano corsi professionali o puramente ludici, regalare una giornata speciale rappresenta un’idea regalo diversa e costruttiva. Vero è che questo tipo di doni è realizzabile soprattutto da chi vive in città, dove tra associazioni e non, vengono offerte una miriade di attività formative e non, dalle molteplici funzionalità.

Perché regalare un corso? I corsi rappresentano:

  • un meccanismo di socializzazione, quindi un modo per conoscere nuove persone;
  • un mezzo per godersi degli spazi propri in un universo stressato e sempre impegnato;
  • superare i propri limiti, così un corso di public speaking aiuta chi ha il timore di esporsi in pubblico;
  • imparare qualcosa che piace direttamente da un professionista che impartisce lezioni curate e mirate.

Perciò, che sia un bimbo, un ragazzo, la mamma, la nonna o un’amica, ma anche il papà, spesso non riflettiamo in merito a ciò che tutti noi rincorriamo: il tempo per noi stessi. Tempo per noi equivale al dedicarci ciò che ci piacerebbe fare, ma per svariati motivi non ci concediamo. Tempo per se stessi è anche crescita e soddisfazione personale, ma anche sentirsi importanti perché regalare un corso, che sia di cucina o di teatro, implica il conoscere i desideri del destinatario. Certo, nella scelta del corso dobbiamo evitare di porre la persona davanti a opzioni poco inclini alla sua persona.

Come scegliere un corso? Quali aspetti prendere in considerazione prima di scegliere un corso? Chiediamoci se il destinatario preferisce: corsi di gruppo, individuali o a domicilio per i più pigri.

Quali idee di corsi regalare?

Per la mamma:

  • Corsi preparto a pagamento o anche gratuiti per le future Mamme. Queste tipologie di corsi rappresentano un modo per permettere alla futura mamma di scoprire come gestire il pre e post partum. Inoltre rappresentano un sistema per creare una rete di rapporti con future mamme che avranno bimbi della stessa fascia d’età. 
  • Corso di primo salvataggio per i neogenitori perché gli imprevisti possono essere molteplici e saperli affrontare e gestire aiuta a viverli in maniera più serena.

Per grandi e piccini:

  • Corso di teatro è un valido aiuto per ogni fascia d’età: dal bimbo all’anziano. Il teatro permette di sviluppare capacità mnemoniche, il controllo delle emozioni, la capacità di parlare in pubblico, oltre a contribuire al superamento della timidezza.
  • Corso di lettura animata per la mamma, l’amica maestra, la nipote educatrice, come anche la baby sitter.
  • Corso di autodifesa per chi vive in città e rientra tardi dal lavoro, tra treni, metro e viali bui.
  • Un corso base di pc o per i social, per la Mamma o i Nonni che ogni volta che accedono a Facebook dal portatile o dal telefonino, bloccano il sistema.
  • Un corso sulla privacy per tutte quelle mamme che pubblicano le fotografie in modalità pubblico, senza riflettere sulle conseguenze. 
  • Corso di autostima per chi sta perdendo la fiducia in se stesso.
  • Il corso di yoga è particolarmente indicato per chi ha una vita professionale e familiare stressante. Possiamo anche limitarci ad alcune lezioni di prova.
  • Un corso di fotografia soprattutto per chi ama i social, come Instagram e perché non un corso base per migliorarne le performance?
  • Il corso di scrittura creativa o di fumetto è sicuramente adatto a chi vorrebbe scrivere un libro.
  • Arrampicata per chi ama l’avventura o per un bimbo che deve sviluppare capacità come la concentrazione divertendosi o per fargli acquisire maggiore sicurezza in se stesso.

Cos’altro?

  1. Maglia e cucito sono sempre utili, riportano in auge i vecchi lavori della Nonna che in un’epoca di maglieria in viscosa e poliestere, finalmente ci fanno rivivere le sensazioni di una lana pregiata.
  2. Un corso di decluttering per le disorganizzate o per chi vive sempre con l’affanno dello spazio, per chi non vuole abbandonare i ricordi.
  3. Il corso di galateo per chi ama ospitare amici e parenti.
  4. Oppure un corso di cucina e non solo per imparare a cucinare, ma anche perché le mani in pasta hanno un effetto rilassante ineguagliabile! Perciò via ai corsi di panificazione o di quella pasticceria fine che richiede pazienza e calma, quella calma che nella vita quotidiana non riusciamo mai a goderci. Che poi un corso di cucina non è sempre e solo al femminile, è adatto per la coppia e perché non a papà e bimbo.
  5. E pensiamo ad un ciclo di lezioni di guida sicura o guida sportiva per chi ama l’ebrezza della velocità oppure necessita di migliorare ad esempio il parcheggio.
  6. Una giornata con un personal shopper per imparare a scegliere pochi capi, da mixare tra di loro.
  7. Poi ci sono i corsi di magia per i bimbi. 

Hai qualche altra idea interessante?!?