Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget

Ricetta con i peperoni: ripieni al forno

Il pane vecchio non si butta, si ricicla.
Come? Ad esempio per farcire i peperoni da cuocere al forno.
No, nessuna ricetta tradizionale, si tratta di sperimentare con ciò che si ha a disposizione: peperoni, pane raffermo, cipolla, filetti di buzzonaglia e del buon olio evo di casa.
Sì, la cucina è sperimentazione e quando leggo vere e proprie diatribe (per non dire scornate) tra i fautori della cipolla in un piatto piuttosto che l’aglio rimango un tantino esterrefatta..

e ogni volta mi viene da sorridere perché sì, è vero che le ricette della tradizione sono quelle, ma alla fine la cucina è creatività.
Mettiamoci poi che posso essere allergica al latte o al glutine, alle uova o al pepe e allora quando qualcuna viene messa alla gogna per aver creato una versione personale di una ricetta tipica, mi viene da dire: “vivi e lascia vivere e chissà che alla fine non sia più buona così!!!”
Sì, la cucina è creatività e le nostre Nonne lo sapevano bene. Loro sì che con poco, semplice e della terra riuscivano a sfamare famiglie numerose.
Così sul filo di questo pensiero, i peperoni freschissimi del mercato sono finiti in forno ripieni di pane raffermo, sminuzzato nel robottino con mezza cipolla cruda, prezzemolo, sale, pepe, un cucchiaio di buzzonaglia di tonno e l’olio evo di Zio Peppino.
Il risultato? Il profumo si è propagato fino alla strada perché sì, il fornetto lo sistemo ancora in terrazzo in attesa che il caldo non faccia più da padrone!!! Il sapore? Buonissimo.
Poco, buono e semplice e anche oggi non abbiamo buttato il pane raffermo!

Ingredienti per 2 persone:

  • 2 peperoni a cornetto
  • 2/3 fette di pane raffermo
  • un cucchiaio di buzzonaglia di tonno
  • 1/2 cipolla 
  • olio evo q.b.
  • sale, pepe

Procedura:

  • lavare, tagliare in due i peperoni ed eliminare semi e filamenti:
  • dentro un tritatutto mettere le fette di pane casereccio, mezza cipolla, olio evo pepe, prezzemolo, sale e un cucchiaione di buzzonaglia di tonno.
  • Puoi sostituire la buzzonaglia con del tonno in scatola oppure dei pomodori secchi sminuzzati.
  • Avviare al massimo della velocità e ridurre il tutto in un impasto ne asciutto, ne eccessivamente morbido.
  • Farcire i peperoni.
  • Aggiungere un filo d’olio.
  • Infornare a 200° per 20 minuti circa e comunque fino a quando il peperone non sarà cotto.
  • Se vi accorgete che il pane si sta colorando troppo, chiudere la pirofila con un foglio di carta alluminio.
  • Sfornare e servire caldi o freddi.

Cos’è la buzzonaglia di tonno? La buzzonaglia è la parte povera del tonno, quella a contatto con la lisca. Sono tipo degli straccetti che in Sardegna vongono messi sottolio. Ha un sapore simile al filetto del tonno, un pochino più asciutta nella consistenza, ma più forte. Ha un colore più scuro e in genere un prezzo più basso del tonno.