Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget

Volare con Mistral Air

NB: Mistral AIR non opera più voli.

Volare con Mistral Air? A noi è piaciuto!
La nostra prima esperienza con una nuova (per noi!) compagnia low cost è andata bene. Ma d’altronde viaggiare con un bambino, non è mai stato complicato. Nemmeno quando l’abbiamo fatto da soli. E non è mai stato complicato fin da quando Mattia aveva pochi mesi.
Da bravi passeggeri siamo riusciti a racchiudere una settimana​ dai Nonni in due valigie da soli 5 kg.

Siamo arrivati all’Aeroporto di Pescara ed eravamo felici. Anzi, mi correggo: super felici, perché finalmente, dopo anni, abbiamo un nuovo volo per Cagliari!

Che compagnia è Mistral Air?

  • Si tratta di una compagnia low cost che appartiene alle Poste Italiane che opera voli di linea, charter e voli commerciali sia a livello nazionale che internazionale.

La nostra prima volta con loro è stata una bella esperienza perché felicità è poter dire si parte da casa (Pescara) verso casa (Cagliari), senza lunghi viaggi in auto o in bus, senza dover incastrare gli orari, senza rischiare traffico infinito verso gli aeroporti di Roma, senza perdere una giornata di vita per raggiungere i Nonni! Così, oggi, con senno di poi, possiamo fare il bilancio di questa esperienza.

Ma andiamo nel dettaglio della nostra esperienza!

Quanto costa volare con Mistral Air?

  • Dipende da quando prenoti e dalla tariffa che scegli perché la Compagnia ne ha studiate perlomeno 3 in base alle esigenze. 

Una tariffa conveniente?

  • Se riflettiamo sui costi che la compagnia di bandiera riserva alla continuità territoriale e alle spese per raggiungere l’aeroporto di Fiumicino, direi proprio di sì! Abbiamo dimezzato la spesa, a tratta, a persona. Idem volando con Ryanair su Ciampino.

Come ci siamo organizzati dal punto di vista bagagli?

  • Abbiamo viaggiato in estate. Tenendo conto che un trolley ha un peso di circa 2 kg e 500 g che equivale alla metà del limite consentito, ho investito nell’acquisto di un trolley leggerissimo per bambini e utilizzato un borsone morbido e ultraleggero per me. In questo modo, il viaggio estivo di 7gg non ha avuto difficoltà in fase di check sia in in arrivo che in partenza. Scontato dire che per ottimizzare il viaggio siamo partiti indossando le calzature e i capi più pesanti.

Come fare il Check in. 

  • Allora sul biglietto e sul sito era espressamente richiesto di presentarsi in aeroporto 2 ore prima dell’orario di partenza. Ad oggi le procedure si sono abbreviate, ma comunque leggete le indicazioni del vettore sul loro sito.

Effettuano il controllo sul peso dei bagagli?

  • Sì. Il peso viene verificato. Il bagaglio a mano viene etichettato in fase di check in e consegnato sotto bordo per essere ripreso nell’aeroporto di arrivo, sempre sotto bordo. Bagagli aggiunti possono essere acquistati prima della data di partenza. Inoltre, è gratuito il trasporto di una borsa da donna, da uomo o un giornale/tablet.

Le attrezzature per bambini sono gratuite?

  • Non abbiamo portato il passeggino, ma credo sia a pagamento e valgono i limiti per le dimensioni ed il peso indicati sul loro sito.

ATR 72-500 come si viaggia?

  • La verità? Direi meglio rispetto a tanti altri su cui abbiamo volato e qualcuno mi dice che sono più sicuri rispetto ai fratelli maggiori. Aereo: stabile, decollo e atterraggio morbidissimi e personale cordiale. Perturbazioni? Era giugno, qualche nuvola c’era, ma noi non ci siamo accorti di nulla! Un applauso al comandante che soprattutto sulla tratta Pescara-Cagliari ci ha fatti volare sulle nuvole leggeri e felici. Unica pecca: l’aria condizionata che si aziona solo all’accensione dei motori e i motori si accendono alla partenza. Con loro scordatevi le file interminabili all’imbarco! Felicità è anche il bus navetta senza la calca dei voli da 160 persone.

Posso scegliere i posti a sedere?

  • Il posto viene assegnato in fase di check in. Lo spazio tra un sedile e l’altro è nella norma. Direi lo stesso di altre compagnie low cost. La foto è riferita alle mie gambe (sono alta 1 metro e 75 circa).

L’aereo è rumoroso?

  • Leggermente, ma noi siamo capitati sopra le ali e comunque non ci ha assolutamente dato fastidio. Troppo piccolo? Capienza massima di 68 posti e vi dirò che secondo me si viaggia meglio rispetto ai Boeing perché meno affollato e le operazioni di imbarco, sbarco, etc. sono più veloci.

Quali servizi vengono garantiti a bordo?

  • Acqua, salvietta e cortesia sono gratuiti. Grado di soddisfazione? Direi ottimo! Tenendo presente che per noi raggiungere la Sardegna equivale a mezza giornata di viaggio o anche di più, sapere di poter andare a casa dei nonni con 50 euro, a tratta, è un risparmio sotto tutti i punti di vista!

L’aria condizionata è in stile Antartide? Il bimbo mi si ammala e vacanze rovinate? 

  • No, non è il loro caso, diversamente da quanto accade con altre compagnie, dove il giubbino o la felpa sono d’ordinanza. Direi che la temperatura è nella norma.

Nota dell’autore: limitazioni, disposizioni varie, etc. dipendono dalla compagnia e dall’aeroporto, pertanto prima dell’acquisto e della partenza si consiglia di consultare i relativi siti istituzionali. Il presente vadevecum rappresenta esclusivamente il report di un’esperienza personale.

E Tu? Hai mai viaggiato con Mistral Air? Come Ti sei trovato? Hai delle domande? Scrivimi! Abiti in Abruzzo? Vola per Cagliari e facciamo che questa tratta non venga soppressa!

NB: Mistral AIR non opera più voli.