Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget

Come organizzare un matrimonio low cost? I Consigli di Sposiamoci Risparmiando

Lei è Rebecca,
La Sposa Oculata,
ovvero l’ideatrice del Blog Sposiamoci Risparmiando.
Il Suo è il wedding blog più letto d’Italia.
Ogni mese oltre 50.000 future spose passano per il Suo sito, digitando su google: idee per risparmiare sul matrimonio, oppure matrimonio low cost o ancora come risparmiare su un matrimonio o semplicemente come organizzare un matrimonio e scoprono idee, spunti, strategie e tutorial dedicati al giorno più bello dell’anno,il tutto all’insegna del risparmio senza sacrificare qualità e soprattutto i sogni.
Rebecca è gentile, disponibile e soprattutto è un vulcano di idee.
Le ho chiesto di parlare di Sposiamoci Risparmiando ai miei lettori e Lei che è stata intervistata da Panorama Sposi, Oggi, Il Tirreno e tante altre testate importanti,
ha risposto con cortesia e precisione alla miriade di domande che Le ho posto.
Grazie infinite Rebecca!  

Entrare nel blog “Sposiamoci Risparmiando” equivale a perdersi, nel senso buono della parola. E’ impossibile non passare da un articolo all’altro ed è così per vari motivi: lo stile delle autrici e per i contenuti ricchi di spunti, idee, strategie per rendere il matrimonio un giorno unico, senza salassi. Sfogliando il Tuo Blog capisco immediatamente perché è il più letto in assoluto. Mi viene voglia di risposarmi, ma partiamo dal giorno in cui è iniziata questa avventura: come e perché nasce La Sposa Oculata? Wow… Ma grazie! Che bella presentazione! La Sposa Oculata nasce il 12 Luglio 1976. Sì, perché la sposa oculata sono io, la portavoce di tutte quelle consumatrici che come me non amano sprecare i propri soldi in qualcosa di superfluo o di poco valore. In verità le spose oculate prima erano di più, sto parlando delle nostre nonne, ma poi con gli anni ’80 e ’90 sono quasi sparite. La Sposa Oculata è quindi una donna pragmatica, che valuta attentamente quello che acquista e dove lo acquista, allo scopo di spendere bene, più che poco, senza però rinunciare ai suoi desideri. Una donna che punta alla sostanza più che all’apparenza. La Sposa Oculata è perciò colei che ama sognare ma con i piedi ben saldi per terra. Così, nel 2013, nasce www.sposiamocirisparmiando.it, il suo blog. Da una sua esigenza reale: quella di trovare piccoli espedienti pratici per ottimizzare il proprio budget di nozze e risparmiare senza intaccare la qualità, anzi! L’intento del blog è infatti quello di trovare prodotti, fornitori e servizi al miglior rapporto qualità/prezzo, ovviamente cercando di accontentare un po’ tutte le esigenze e tutti i portafogli. Esigenze anche di ecosostenibilità e solidarietà, perché la sposa oculata è una consumatrice attentissima al proprio ambiente e non sperpera risorse inutilmente. Sul mio blog, quindi, porto avanti la missione di nonna “Dea”, classe 1908, musa e mentore di vita e spesa: si cerca di promuovere il “less is more”, l’artigianato italiano, il riciclo creativo, il consumo etico e la personalizzazione; si indaga quale sia la reale qualità di un prodotto/servizio a sfavore di tutto ciò che è “tutto fumo e niente arrosto”.

Nel Tuo “perché Ti dico sempre la verità” mi immedesimo, poiché è il fulcro del mio Blog. Ti andrebbe di spiegarne il significato? È una mia caratteristica, che mi porta ad essere molto diretta nelle mie considerazioni, senza tanti giri di parole. E, nello stesso tempo, a non accettare di proporre qualcosa se non l’ho prima valutato personalmente o fatto testare da altre spose oculate. Inoltre, dato che adesso il blog vive grazie agli sponsor, delle volte mi trovo a dover rifiutare anche committenze generose perché non in linea con la mia etica e con quella editoriale. Dico la verità anche perché mi impegno a rimanere fedele a me stessa, nonostante gli attacchi diretti di alcuni fornitori che, a quanto pare, pretendono di vendere a tutti i costi un servizio pur non essendo conveniente o adatto alle mie spose.

Perché oltre 50.000 future spose (e considerando l’argomento di nicchia i numeri sono stratosferici) entrano, sfogliano, leggono, scoprono, imparano come regalarsi il miglior matrimonio al prezzo più basso? Qual’è il segreto? Faccio tanto lavoro di ricerca di mercato su google (il motivo per cui esco con un post alla settimana). Cerco di intercettare cosa vuole l’utenza e perciò quali sono gli argomenti di maggior interesse. Intercettate le domande in target fatte al motore di ricerca, redigo i post cercando di approfondire e sondare il più possibile l’argomento per confezionare un contenuto di qualità. L’analisi che faccio, parte quindi dal punto di vista di una sposa che fa una ricerca su internet e non da quello di un’azienda che cerca di vendere qualcosa (anche nei miei post sponsorizzati). Un altro “segreto” è l’ascolto: parlando e rispondendo alle spose tramite email e social, comprendo cioè quello che sfugge a google. Anche i commenti negativi (che se non sono offensivi non vengono mai moderati) sono importanti per riuscire a migliorare e a perfezionarsi… avrei tanti aneddoti da raccontare. Infine, mi sento di dire che la differenza tra sposiamocirisparmiando.it e altri siti o portali di nozze, in parte già anticipata poc’anzi, è data dal fatto che io “ci metto la faccia”. Essendo un media con una personalità umana, perché gestito da una persona fisica vera, quello che secondo me fa il successo del blog sono le review, che sono tra i post del blog che convertono di più, oltre ad essere tra quelli più visitati. È questo anche il motivo per cui ho scelto di sposarmi con gli sponsor.

Mi sposo, da dove inizio? Dalla data. Appena decisa la data, si potrà verificare se le locations che ci piacciono sono disponibili, richiedere i preventivi e preparare la documentazione in tempo.

Quali sono i 5 principi base su cui progettare un matrimonio oculato? Solo 5? Ci provo:

1. Mettersi d’accordo con il futuro coniuge su cosa è indispensabile e cosa non lo è, compresi gli invitati, stilando una lista. No allo spreco! Eliminate il superfluo a favore dell’essenziale (troppi fiori, troppo cibo, invitati…) e riciclate dove vi è possibile.

2. Iniziare a organizzarsi almeno un anno prima della data, perché la fretta genera spreco e si rischia di non trovare i fornitori giusti.

3. Decidere il budget ipotizzando un minimo e un massimo spendibile da rispettare.

4. Invitare solo chi si sa per certo che avrà piacere di partecipare e che non creerà problemi e attriti. A buon intenditore poche parole!

5. Nella scelta dei fornitori, valutate attentamente le recensioni, tutte le recensioni sul web, prima di decidere. E dove sapete di riuscire fatevelo da voi.

Matrimoni di allora e matrimoni di ora: quali le differenze? Tra scaramanzie, usanze e tradizioni a cosa rinuncia la sposa d’oggi e cosa è assolutamente inviolabile? Oramai adesso si rinuncia al corredo a favore della sola offerta in denaro.

  • Adesso sempre più spesso gli sposi rinunciano a una buona parte delle partecipazioni cartacee a favore di annunci via social o di soluzioni più al passo coi tempi e economiche.
  • La sposa non rinuncia all’abito bianco neanche adesso.
  • Gli sposi di oggi, vuoi per le famiglie sempre meno numerose, vuoi perché si lavora lontano da casa, tendono sempre più a delegare l’organizzazione del matrimonio a una wedding planner o, addirittura, a organizzarlo tutto da soli. Prima erano solo la mamma e la sposa a occuparsene.
  • Ancora oggi, nonostante le possibilità economiche siano diminuite, si fa fatica a rinunciare ai matrimoni numerosi. A questo tipo di sposi  io consiglio, per risparmiare, di organizzare un pranzo con solo i familiari escludendo gli amici, che magari possono invitare la sera a un apericena.
  • Sempre più si rinuncia al matrimonio in chiesa a favore di uno concordatario o simbolico (all’americana).
  • Sempre più sposi rinunciano a scelte estetiche di tipo tradizionale per realizzare un tipo di matrimonio più originale e personalizzato.
  • Sono in aumento (e lo saranno sempre di più) gli acquisti online di abbigliamento, decorazioni e coordinati online per il matrimonio.
  • Ai giorni d’oggi gli sposi rinunciano a indebitarsi e a chiedere prestiti per organizzare matrimoni sfarzosi a tutti i costi.

Matrimonio e risparmio sono veramente due mondi conciliabili? Assolutamente sì! Io ci sono riuscita per ben due volte. Il trucco è quello di essere creativi, fare molta ricerca sul web, trattare sui prezzi chiedendo un consiglio sulla opzione meno costosa allo stesso operatore/fornitore e, dove è possibile, fare da soli o comunque tagliando gli intermediari. Anche ricercare le offerte su internet è un ottimo modo per risparmiare! Ad esempio sul fotografo. Sul mio sito ce ne sono diverse divise per regione, con cui si può arrivare a risparmiare anche molto.

Da Nord a Sud, Isole comprese, quali sono le spose più interessate a risparmiare? Questo è un dato che ha stupito anche me e che ti riporto ovviamente estrapolandolo dai miei analytics: le città che mi seguono di più sono Milano, Roma e, udite udite, Napoli. A cui seguono: Torino, Bologna, Firenze, Palermo, Catania e Genova. In generale le regione che vogliono risparmiare sono: la Lombardia, il Lazio, la Campania, la Toscana, il Veneto, la Puglia, la Sicilia, l’Emilia Romagna e la Liguria. Il trentino Alto Adige, il Molise, la Basilicata, il Piemonte, la Calabria, il Friuli e l’Abruzzo, insieme alle Marche e alla Sardegna, sono invece le regioni che mi visitano di meno.  Pochissimi dalla Valle d’Aosta. Mi sono dimenticata qualche regione?

Wedding Blogger e Wedding Planner: due mondi che si sfiorano a vicenda. Rebecca, Wedding Blogger di successo, ha mai pensato di aprire un’agenzia di organizzazione di matrimoni? Grazie per la wedding blogger di successo, anche se non mi sento tale… Comunque, rispondendo alla tua domanda: no, mai! Non ci penso proprio! Mi ritengo una professionista della comunicazione e come tale adoro studiare e analizzare questo settore che mi appassiona tanto; detto questo, non ho mai sentito l’esigenza di organizzarne un matrimonio che non fosse il mio… solo a pensarci, emotiva quale sono, mi viene l’ansia! Spesso sono due mestieri che erroneamente vengono equiparati ma – anche se accade di consueto che dietro una brava wedding planner ci sia pure un’ottima comunicatrice – sono due professioni ben distinte. A ognuno il suo mestiere insomma 😉

Quali domande Ti porgono le neo spose? Quali sono gli aspetti del matrimonio per cui vieni contattata per la maggiore? È una domanda a cui è difficile rispondere, poiché le spose mi contattano per i motivi più disparati. C’è un argomento però che interessa e incuriosisce un po’ tutte e che è il matrimonio sponsorizzato. Spesso le spose che mi contattano mi fanno domande molto mirate e personali, che mi danno un sacco di spunti per il mio piano editoriale… Ti faccio degli esempi per farti capire meglio: una sposa mi chiedeva, ad esempio, una idea originale per una proposta di matrimonio che voleva fare lei al futuro sposo; un’altra, che si voleva sposare in frac (come vedete le spose oculate sono molto creative), mi chiedeva negozi e consigli per non spendere molto su questo capo che è notoriamente costoso (mi ha anche dato lo spunto per un post che sto preparando); un’altra, invece, voleva un’idea per un cadeau da inserire nella wedding bag che fosse utile e allo stesso tempo low cost; e, un’altra ancora, dove acquistare un abito da sposa taglie forti senza sentirsi denigrata per il peso…

Quali articoli del Blog sono più letti? Gli articoli del blog più letti li ho archiviati in una categoria, così da essere facilmente rintracciabili: questa. Per darti una risposta immediata e riassuntiva, mi sento di dirti che i post più popolari de La sposa Oculata riguardano: la scelta dei testimoni, del tableau de mariage, delle fedi nuziali, delle mete per un viaggio di nozze economico, delle decorazioni. E ancora: quanto costa un matrimonio, come fare un matrimonio con lo sponsor, i segreti per risparmiare sull’abbigliamento da cerimonia e sulla confettata, le recensioni delle location che ho personalmente visitato… sono tantissimi!

Nel futuro di “Sposiamoci Risparmiando” cosa vedi? Quali sogni nel cassetto si nascondono? Non lo so, sono sincera. È un progetto sempre in costante crescita. Era nato con lo scopo di condividere le mie nozze e il mio modo di intendere il matrimonio e poi mi sono ritrovata con aziende che mi scrivevano per collaborare o per investire in pubblicità. Lo sto ancora testando ed è sempre in continuo sviluppo, tanto che presto ci saranno altre novità in arrivo. Di sicuro, come le mie visite in costante crescita attestano, c’è una “domanda” che necessita di una soddisfacente “risposta”. Un segmento di mercato che aspetta di essere sviluppato e che, al momento, il mio blog sembra essere l’unico a cui presta la dovuta attenzione (spero che le aziende ci leggano e meditino su questo potenziale inespresso).

Io ci credo. Farlo crescere e soprattutto farlo “digerire” ai fornitori è stata dura ma qualcosa sta già cambiando (tra il 2016 e il 2017 ho ricevuto molti consensi, complimenti e sostegno anche da parte degli operatori, mentre le polemiche sono diminuite). È il motivo per cui continuo a investirci tempo e denaro. Perdonami se puoi… il sogno c’è… ma non voglio dirlo per scaramanzia!

… ed è giusto che sia così!
In bocca al lupo per il Tuo Sogno nel Cassetto,
anche se sono certa che presto lo trasformerai in realtà!
Grazie infinite Rebecca!