Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget
pepatelli teramani

Pepatelli Teramani: ricetta e consigli

Quella dei pepatelli teramani è una ricetta che custodisco da anni, in vista del Natale. Questo dolce tipico del teramano è un biscotto da forno secco particolarmente aromatico, grazie alla presenza del pepe e dell‘arancia. Un altro ingrediente fondamentale dei pepatelli, oltre alle mandorle, è il miele che deve essere di qualità ed utilizzato in quantità.

Tra i dolci della tradizione abruzzese tipica delle feste natalizie, ci sono anche i pepatelli teramani ovvero dei biscotti tempestati di mandorle. Il loro gusto è particolarissimo perché speziato grazie alla presenza del pepe. L’impasto si realizza facilmente e richiede un buon miele e della scorza d’arancia non trattata che assieme al pepe determinano il sapore unico di questo dolce.

Nel cestino dei dolci, assieme a sfogliatelle e Tatù, ma anche ai bocconotti e agli uccelletti di Sant’Antonio, non possono certo mancare i Pepatelli.
I Pepatelli Teramani sono dei dolci natalizi tipici appunto della zona di Teramo, ma anche del Molise. La lavorazione di questo biscotto non è complessa e gli ingredienti sono pochi, ma di primissima qualità.

Ingredienti per circa una 30ina di pepatelli:

  • 200 g di Miele Millefiori
  • 200 g di farina integrale + quella necessaria per la lavorazione
  • 200 g di mandorle pelate
  • pepe q.b.
  • scorza di arancio bio
  • un pizzico di sale

Consiglio: se il miele o comunque il Mielbio non è liquido, metterlo a bagno nell’acqua bollente fino a quando non diventa più fluido.

Procedura:

  1. Distribuire la farina nella spianatoia, aggiungere la scorza d’arancio, il sale e il pepe e colare il miele a filo, creando un impasto un impasto finale duro e non appiccicoso.
  2. Suddividere l’impasto in due panetti e creare dei filoncini da circa 5 cm di larghezza.
  3. Riporli su una teglia rivestita con carta forno.
  4. Infornare a 180° per circa 25/30 minuti e comunque fino a quando lo stecchino non uscirà fuori pulito dal biscotto.
  5. Sfornare e tagliare i filoncini in diagonale, in modo da creare dei dischetti.
  6. Riporre nuovamente in forno, a 180° per massimo 5 minuti. 

Consigli:

  • La prima fase della lavorazione la realizzo con l’impastatrice, per poi trasferire tutto sulla spianatoia, mentre tradizione vuole che la lavorazione avvenga manualmente. 
  • a seconda dei gusti potete decidere di fare o meno la seconda infornata che ha lo scopo di dorare i pepatelli, rendendoli più croccanti. Se li preferite molli, una volta tagliati metteteli all’interno del forno ancora caldo, ma spento, per qualche minuto.
  • La quantità di pepe è in base ai gusti. Consiglio un assaggio dell’impasto a crudo, poiché una quantità troppo esigua non dona il sapore inconfondibile di questi dolci.
  • Assieme ai pepatelli potete infornare l’arancia a cui è stato grattugiata la scorza, tagliato a fette. Oltre a profumare la cucina, sarà una decorazione per la tavola delle Feste.

Vi piacciono i nostri Pepatelli? Noi li confezioniamo in sacchettini di cellophane e li regaliamo per Natale.