Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget

Farro in zuppa di patate e cicoria selvatica

E’ tornato il freddo… la primavera si è dimenticata di Noi e nemmeno i ciliegi sono in fiore… e in giornate come queste, in giornate uggiose, le pietanze calde sono le più gradite! wpid-2015-03-16_15.13.58.jpg

Così oggi ho preso dalla dispensa una busta di farro perlato biologico e l’ho trasformato in una zuppa saporita. Si tratta di uno dei prodotti della Agribosco, rientrante nella sezione “pronti in 10 minuti”, che permette di realizzare un ottimo piatto di cereali veloce, ma di ottima qualità.

Ingredienti per 2 persone:

  • 200 g c.a di farro perlato precotto, biologico dell’Umbria;
  • un mazzetto di cicorietta selvatica;
  • 2 patate;
  • 1/2 cipolla;
  • 2 carote;
  • 2 coste di sedano;
  • 1 bicchiere di vino bianco;
  • olio evo;
  • acqua q.b.;
  • sale q.b.

Procedura: con un mixer sminuzziamo le carote, la cipolla, il sedano. In una
pentola di medie dimensioni mettiamo 3/4 cucchiaio di olio evo e facciamo riscaldare. Aggiungiamo il trito di verdure e facciamo “leggermente” soffriggere, dopodiché aggiungiamo la cicorietta e le patate tagliate a cubetti. Lasciamo che la cicorietta inizi wpid-2015-03-16_15.16.37.jpgad appassire e aggiungiamo il farro che dovrà tostarsi (come accade per il riso). Aggiungiamo il vino e lasciamo sfumare. A questo punto mettiamo 3 tazze di acqua calda. 15/20 minuti di cottura e la zuppa è pronta. Servire ben calda, con del pane abbrustolito ed un filo d’olio nuovo. Buon appetito!! 😉

Il Farro Perlato Biologico dell’Umbria utilizzato in questa ricetta è un prodotto Bio, confezionato e distribuito da Agribosco, un consorzio con sede nei pressi di Perugia.

Il farro perlato Bio precotto ha la sua carta identità che tutela il consumatore, con la specifica del nome del produttore e del luogo di coltivazione (in questo caso Norcia). wpid-2015-03-16_15.17.04.jpgE’ veloce nella preparazione, in quanto cuoce in 10 minuti ( io ho cotto un pò di più per via della presenza delle patate) e può essere una base di partenza per un piatto caldo o freddo. Non risulta pesante alla digestione ed gradevolmente saporito al palato. In combinazione con la cicoria selvatica che dona un leggero sapore amarognolo e la dolcezza della patata, il risultato è una buona zuppa che ha gradito sia il marito (pastaiolo doc) che il bimbo.