Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget
cosa vedere a Grazzano Visconti

Grazzano Visconti – Piacenza – cosa vedere

Spade, cavalieri e castelli. Salami e coppa piacentina, ma anche pisarè e fasò e artigianato. Siamo a Grazzano Visconti, un piccolo borgo che profuma di storia. Siamo in provincia di Piacenza, a pochi chilometri dal casello autostradale.

Grazzano Visconti è un luogo magico. Un paradiso all’improvviso. Uno di quei posti dove vieni proiettata improvvisamente in un’epoca di dame, cavalieri e armature. E non vorresti andare via più! Dove la storia abbraccia la magia, ma anche la cultura, l’arte e l’enogastronomia di una delle terre più belle della nostra Italia.

Come in ogni luogo di un tempo, quelli dove c’è anche un castello, anche a Grazzano Visconti aleggia il mistero di un fantasma. Aloisa è una dama. Una dama morta di dolore a causa del tradimento del marito, un capitano di milizia.

Aimè, però, Grazzano Visconti nel tempo è cambiata. Vero è che anche io sono cresciuta. Non sono più quella bimbetta che nel giardino del castello aveva (qualche volta) la fortuna di correre.

Grazzano è diventata sempre più commerciale, anche se lo è sempre stata. Sempre più affollata. Sempre più complessa da vivere in relax, ecco perché il primo consiglio è: se amate vivere i luoghi senza svirgolare tra i turisti, andateci nei giorni infrasettimanali o comunque in giornate non particolarmente affollate da sagre o feste.

Dove si trova Grazzano Visconti? Siamo in Emilia Romagna, a qualche Km da Piacenza. La strada che conduce al borgo, soprattutto nelle giornate domenicali, è particolarmente affollata. Il comune di riferimento è Vigolzone. Puoi scoprire il percorso cliccando su googlemaps.

Dove parcheggiare? Superato il paese di Vigolzone, sul rettilineo, a pochi km di distanza, potete intravedere un parcheggio posizionato sulla sinistra. Il parcheggio è a pagamento e ha un costo di 3 euro per l’intera giornata, per le auto. Per pagarlo dovete recarvi alla colonnina, dove si crea una lunga fila, pertanto, come consigliato nei vari cartelli, anche io vi dico: se non c’è fila, saldate immediatamente, poiché nelle ore di punta rischiate di rimanere in coda.

Cosa vedere?

  • Sicuramente il villaggio nella sua completezza e fino alla Chiesina.
  • Il museo delle cere.
  • Il museo internazionale delle torture adatto solo a partire da una certa età.
  • Il Castello ed i giardino visitabili solo in determinati giorni e per i quali c’è sempre una fila di prenotazioni lunghissima.
  • La Chiesa della Grotta di Lourdes dove sono presenti due dipinti che potrebbero essere riconducibili alla scuola di Giotto, oltre alla statua della Madonna voluta dalle donne degli uomini impegnati sul fronte e la grotta di Lourdes voluta nel 1917 dalla moglie di Giuseppe Visconti per pregare per i figli malati.
  • Lo shop dedicato al mondo di Harry Potter, con la riproduzione di alcuni ambienti.
  • Le varie botteghe artigiane.

Perché portare i bambini? Perché nelle giornate non particolarmente caotiche è un mondo affascinante dove aleggia il profumo della magia mescolato a quello della storia reale.

Quando portare i bambini? Gli eventi organizzati sono svariati, sarà sufficiente collegarsi al sito per verificarli. Tra le varie è in programma la festa a tema Halloween. 

Chiesetta Grazzano Visconti

Cosa mangiare? I pisarei e fasò sono una delle più ghiotte tipicità di questa zona. Sono ottimi! I pisarei è una pasta fresca o secca che ha una forma simile a quella del gnocchetto. Si condiscono con un sugo a base di fagioli. A proposito, Mamma: se leggi questo post (e sono certa che lo farai), quando ce li prepari?!?
Inoltre, sono una specialità da riportare anche a casa: i salumi e i formaggi piacentini, con la coppa che fa da 
padrone. Alcuni punti di ristoro hanno anche una rivendita di salumi nostrani. Una raccomandazione: per evitare file, scegliete il ristorante da subito e accomodatevi intorno alle 12.

Cosa e dove comprare? Sei in una zona super produttiva: dalle ceramiche ai manufatti di ferro battuto, passando per gli spacci alimentari. I salumi piacentini sono tra i migliori ed il profumo inebria. Lungo il tragitto incontri alcune aziende casearie, salumifici e conserviere (pomodori) che hanno spacci aziendali per il pubblico, chiusi la domenica. Nella stessa Grazzano puoi acquistare salami nostrani a 7 euro o strolghini a partire da 2,50 cadauno.

Dove possono trovare informazioni circa eventi, sagre, cenni storici e tanto altro? Puoi visitare il sito grazzano.it oppure il sito dedicato al Castello di Grazzano Visconti.