Una mamma ed un bimbo tra storie di vita, di creatività e pillole di diritto
torta pere e marsala

Torta Cioccolato e Pere al Marsala Tannico

Quando mi venne consegnato un bigliettino con la ricetta di questa torta, allora alle mele e oggi cioccolato e pere al marsala, il mondo dei food blog, ma anche solo internet e gli stessi volumi di cucina che spopolano ora, erano ben lontani dalle abitudini quotidiane.
Ero una ragazzina e le nostre Mamme armeggiavano con le enciclopedie della cucina italiana, dei tomi infiniti con ricette della tradizione, da cui si sgarrava poco e niente. Quelli erano i tempi del ciambellone della Nonna, di qualche crostata alla marmellata ed il cioccolato era raro a vedersi. E la classica torta di mele da cui è nata la torta di pere, è proprio quella che ogni Nonna e ogni Mamma ha portato sulla tavola di casa decine, centinaia o forse migliaia di volte.

Su questa vecchia ricetta di Zia Rita, mi ci sono imbattuta per caso. Cercavo un’idea stimolante per utilizzare in cucina il Marsala Fine IP DOC Baglio Bagliata – Alagna – di Tannico, peraltro buonissimo da sorseggiare anche con un buon biscotto secco. Cercavo una di quelle ricette da WOW e condivisioni su condivisioni, poi invece ha prevalso la mia voglia di semplicità, perché è inutile a dirsi: cucina come la Nonna (… o perlomeno provaci…) e non scontenti nessuno.
… e così è stato! Anzi, ad essere onesti in cucina è tornato Lui: il piccolo pasticcere pasticcione di casa. Questo dolce è realizzato da Mattia.

Ingredienti per circa 6/10 persone

  • 3 uova
  • 300 g di zucchero (ridotti a 220)
  • 300 g di farina 00
  • 1/2 bicchiere di olio di semi di girasole o evo leggero e non aromatico
  • latte q.b.
  • scorza di limone o di arancia
  • il succo di 1/2 arancia
  • 2 pere
  • 1 bicchiere di Marsala di Tannico
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanilina
  • un pugno di gocce di cioccolato

NB: l’impasto è abbondante, pertanto utilizzare una tortiera da 22 cm circa, oppure potete suddividere l’impasto in due parti: una con le pere, l’altra da trasformare in dolcetti monoporzione alla mela.

Procedura: pulire le pere, tagliarle a fettine non troppo sottili e metterle a bagno nel Marsala Fine I.P. DOC “Baglio Baiata” – Alagna.

Prepariamo l’impasto:

torta pere e marsala
  • in una capiente ciotola, sbattere le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e gonfio;
  • aggiungere la farina e contemporaneamente l’olio che renderà l’impasto più morbido e lavorabile.
  • Unire il succo d’arancia spremuto e filtrato.
  • Aggiungere la scorza grattugiata.
  • Se l’impasto risulta asciutto e duro da lavorare, aggiungere un goccio di latte fino a rendere sempre denso, ma più fluido.
  • Unire la vanilina ed il lievito.
  • Imburrare una teglia e stendere l’impasto.
  • Stendere sulla superficie le fette di pere ancora impregnate e colanti di marsala.
  • Infornare a 180° per circa 30/40 minuti, in base al forno e alla teglia scelta (più sarà bassa e meno tempo impiegherà per la cottura, idem se l’impasto è sistemato in pirottini da muffin).
  • Verificare la cottura con uno stecchino.
  • A fine cottura, togliere dal forno affinché non si asciughino.
  • Eventualmente decorare con zucchero a velo.

La quantità di zucchero prevista nella ricetta è di 300 g. Ho ridotto a circa 220 g e comunque la torta è dolce al punto giusto.

Questa torta è alcoolica? No, l’alcool in fase di cottura evapora, donando un aroma più intenso alle pere.

In partnership con Seolab per Tannico.it.