Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget
arredare casa

5 e + modi per arredare casa risparmiando

Come arredare casa risparmiando? Esistono dei modi per acquistare arredamento a prezzo di fabbrica o scontato? Casa dolce Casa, finalmente sei mia… anzi, diciamola tutta: lo sei, ma non proprio fino al saldo dell’ultima agognata rata di mutuo e allora si, finalmente potrò gioire!
Per ora sono solo felicemente indebitata e devo anche arredarti con stile e gusto, ma da dove inizio se il budget è basso?!!

Ed ecco che probabilmente questa che è la fase più bella, diventa quella più stancante perché il conto langue e la scelta tra l’abitarla immediatamente o attendere di potersi permettere una mobilia su misura ci destabilizza.

E allora, come arredare casa risparmiando? Piccolo budget e voglia di sentirla da subito casa Tua? Ecco 5 idee per arredarla risparmiando:

  1. Shop Online: Ti sembrerà strano ma acquistare online può far risparmiare! Ad esempio: MediaWorld ha uno shop online che spesso regala prezzi più bassi rispetto allo store tradizionale, anche nell’ordine di 50/100 euro e più, in base al prodotto. Spesso acquistare online e ritirare in negozio può essere una scelta felice. Dai un occhio all’Web perché potresti trovare soluzioni al risparmio.
  2. Grandi Magazzini dell’Arredamento: la mia immancabile Ikea, ma anche Mondo Convenienza o Mercatone, Bricoman, etc. ci fanno risparmiare per prodotti di media qualità, meglio se scelti con cura (informandoci sulla resa), con il finanziamento a tasso zero se non possiamo tassarci immediatamente e consegna immediata, al fine di evitare disguidi con i tempi di consegna! Ricorda, con la crisi alcune insegne o le stesse aziende produttrici hanno subito qualche difficoltà, perciò prima di firmare il contratto sonda il terreno (forum online, passaparola, chiacchiericcio con altri clienti, ect.), per capire se sussistono problemi. Come? Chiedi, informati da chi ha acquistato prima, osserva, passa per la reception che in genere che il parafulmine di ogni problema.
  3. Ex Mostra: cosa sono? Dove li trovo? Si tratta di arredamento da esposizione acquistabile con la clausola: come visto e piaciuto, senza possibilità di reso. Le grandi catene rinnovavo periodicamente gli ambienti della loro esposizione che poi finiscono (sempre che qualcuno non se li accaparri prima ancora che scendano al piano terra) in un’area chiamata occasioni, dove vengono vendute con fortissimi sconti. Puoi trovare l’armadio per la camera, come il divano o le sedie, l’unica accortezza è: recarsi con auto capienti capaci di trasportare grandi quantità, perché in queste aree vige il principio del tempismo: chi prima arriva, prima compra e prima deve portare via (o meglio in giornata!). Se hai pazienza e buon occhio, puoi fare ottimi affari.
  4. Gruppi Facebook tipo “Lo regalo/Te lo regalo se vieni a prendere, etc.”: sono tante le persone che rinnovano l’arredamento e della vecchia mobilia non sanno che farsene. Spesso si regalano oggetti di valore, come mobili in noce o cucine intere e se hai un pizzico di fantasia e non ti dispiace il fai da te, puoi decidere di trasformare la vecchia poltrona in stile barocco in un oggetto in stile shabby.
  5. Affarilandia o Mercatini dell’Usato: in città è pieno di rigattieri o negozi che ritirano oggetti di vario tipo. Un giro per questi store ti può far scoprire qualche chicca come un settimino azzurro, nuovo, a soli 50 euro acquistato dalla Signora felice e contenta.

Inoltre, per arredare casa risparmiando, non dimenticare il valore del buon vecchio passaparola: un buon vociare tra amici può esserti d’aiuto. Sai quanti di noi desiderano cambiare il divano o liberarsi della madia in legno, ma non lo fanno per pigrizia o perché non sanno a chi rifilare ciò che non possono più vedere? Tanti, noi compresi!!! Allora, parla con gli amici e scopri se qualcuno di loro vende o regala mobili semi nuovi.

Ricorda che puoi dare una lettura alla normativa sugli incentivi previsti per arredamento e elettrodomestici e se sussistono i presupposti e decidi di avvalertene ricorda di seguire pedissequamente l’iter prescritto dalla legge, al fine di poterne beneficiare.

Per elettrodomestici, lavelli, piani cottura, etc: il tasso zero è la soluzione migliore, ma anche le promo periodiche tipo spendi e riprendi o gli outlet. Chiediti: nella zona sono presenti delle fabbriche di elettrodomestici? Conosci qualche rivenditore che svende i fallati di magazzino (ex il frigo o il lavello nuovo con un raffio laterale, etc.) e spulcia i gruppi Facebook perché spesso i rivenditori propongono le loro merci anche così. In questi casi: attenzione al pericolo truffa!

Infine, per stoviglie, tessili e arredo vario ricorda di dare una sbirciata ai classici volantini da supermercato; due passi al mercato per i coprisedia che ti piacciono; fruga senza ritegno nelle aree occasioni Ikea (compresi i cestoni del tessile dove puoi accaparrarti stralci di tessuti a 1,90 da trasformare in tovaglie, oppure asciugamani o copripiumini ex mostra) dove puoi trovare anche lampade, servizi di piatti identici a quelli a prezzo pieno, etc.

Certo, mi dirai: tanti sacrifici e poi devo arredare casa stile tappa buchi? No, non è così: siediti, prendi un foglio e riporta a caratteri cubitali il tuo budget. Scrivi cosa vorresti e a cosa potresti rinunciare. Rifletti sull’idea di colorare le pareti per dare un aspetto “pieno” alla stanza, decidi lo stile e scegli pezzi importanti per l’occhio (tra il due posti e un divano angolare, quest’ultimo arreda di più) con un giusto prezzo. Mixa low cost e arredamento su misura, crea il Tuo stile e goditi casa, te lo meriti!! Tanti auguri!

Leggi gli altri post dedicati alla casa e in particolare alle 10 astuzie da mettere in atto prima di firmare il preliminare di vendita e al vadevecum per scegliere tra appartamento o casa vecchia da ristrutturare.