Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget

Birrifichiamo?

Ho sempre guardato alla produzione della birra come ad un mondo complicato, in cui il luppolo, ma anche il malto o l’acqua possono fare la differenza.
Ho sempre guardato ai piccoli birrifici artigianali come a dei luoghi dove si realizzano con passione delle bevande capaci di regalare un percorso sensoriale da far concorrenza ai migliori vini.
E si, lo ammetto, la birra mi piace. Amo quella scura che ho sempre chiamato “rossa”, per poi scoprire che se chiedi una red beer in Galles, nessuno sa cos’è… semplicemente perché non si deve chiamare così.
E lungi da me dal pensare di birrificare in casa.
Eppure eccoci qui a parlarne, in attesa che la mia scura fermenti e poi maturi, per gustarla in una tranquilla serata con Amici!
Brewbarrel è un’Azienda di Monaco che ha portato in casa de “Il Salvadanaio” la prima birra in kit, da autoprodurre e personalizzare.
L’ho osservata di sottecchi per settimane, li posata nella dispensa, desiderosa di dare il meglio di se, eppure… eppure… non avevo il coraggio di imbattermi in questo progetto.
Poi, finalmente, nei giorni scorsi mi sono seduta sul divano e ho letto con attenzione la procedura per realizzare una buona birra in casa e oggi, con senno di poi, Vi dico: “Happy Brewing!!!”
Io adoro birrificare… che dite, birrifichiamo assieme?!?
Pronti?!?

Ci occorre n. 1 kit Brewbarrel, a scelta.
Il mio Kit è composto da:

  • 1 barilotto da 5 lt
  • 1 flacone di estratto di malto
  • 1 flaconcino di estratto di luppolo
  • lievito di birra secca
  • aroma legnoso
  • 1 valvola di controllo pressione

A disposizione: 5 litri di acqua naturale di qualità.

20160209_160251.jpg

Procediamo:

  • prendiamo il barilotto e togliamo il tappo di plastica.
  • Mettiamo il contenuto del flacone nel barilotto. Attenzione. l’estratto è molto denso e appiccicoso.
  • Una volta vuotato il flacone, riempirlo di acqua bollente fino al simbolo rosso e aggiungere acqua fredda fino al simbolo blu. Agitare la bottiglia affinché il malto sul fondo si sciolga. Trasferire l’acqua nel barilotto, con l’aiuto di un imbuto. Chiudere con il tappo e agitare energicamente per un minuto. Attenzione il barilotto sarà rovente, perciò usare degli accorgimenti.
  • Riempire 4 flaconi di acqua a temperatura ambiente e versarli nel barilotto. Aggiungere il lievito, il luppolo ed il sacchettino con l’aroma.
  • Ho chiuso il barilotto con la valvola, aiutandomi con un cucchiaio, poiché non è semplice inserirla.
  • Ho riposto in dispensa a fermentare per 5 giorni. Domani pomeriggio capovolgerò il barilotto per qualche secondo e domenica alle 15.00 c.a la mia scura andrà in frigo per 2 giorni di maturazione, conclusi i quali… tutti a casa, per Pizza e Birra in compagnia e ci ritroveremo qua con le nostre impressioni!!!

20160209_164207

Che mi dite, ho stuzzicato la Vostra curiosità?! Stay tuned… mica è finita così! 🙂