Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget
rosti di patate

Rosti Svizzero

Che buono il rosti svizzero. Adoro sia la ricetta con pancetta e formaggio che i rosti con l’uovo. Tra l’altro questo piatto unico è facile da cucinare e piace a tutti.

Amiamo la Svizzera al punto che sull’idea di andare a vivere a Berna ci siamo confrontati più di una volta. Ad oggi, però, siamo ancora qua e cerchiamo di ritagliarci una mini vacanza ogni 2 anni, in modo da godere in pieno dei colori, dell’aria rilassata e del cibo tipico di questa zona.
Uno dei piatti che ricordiamo con maggiore piacere è sicuramente il rosti che “se la gioca” con la crostata di lamponi che non nego di sognare spesso di assaporare..

Rosti con speck e formaggio

Non solo i lamponi, ma anche le patate svizzere sono veramente buone. Al rientro a casa portiamo sempre con noi qualche sacchetto di quelle piccole e tonde, come quelle dei cartoni animati che una volta pelate e messe al forno assumono un profumo ed una croccantezza fuori ed un cuore morbido dentro da diventare una sublime esperienza per il palato.

Il rosti, per chi non conosce questo piatto, è realizzato con una base di patate sode che non si sfarinano. Ne esistono svariate versioni.
Qualcuno usa aggiungere la panna, qualcun’altra usa il brick ed il lardo, qualcuno lo realizza monoporzione e qualcun’altra ancora, lo cucina a Modo Suo!

Ingredienti:

  • 1 patata di medie dimensioni, a persona
  • burro q.b.
  • fontal q.b.
  • speck q.b.
  • sale e pepe

Lavare le patate ed inciderle con un coltello. Riporle nella pentola a pressione, coprirle d’acqua, chiudere il coperchio e dal fischio cuocere per circa 3 minuti.

rosti con l'uovo
rosti con l’uovo

Rimuovere le patate ancora calde e con una pressione dei polpastrelli ad entrambi i lati, rimuovere in un pezzo unico la buccia.

Fare riposare le patate per qualche ora e una volta fredde, prendere una grattugia a fori larghi e ridurre in listarelle.

Prendere una padella e mettere sul fuoco, con qualche cubetto di burro. Sistemare le patate e con l’aiuto di un cucchiaio schiacciare in modo da compattarle. Cuocere per circa 15 minuti a fuoco basso.

Girare le patate con l’aiuto di un piatto, mettere sul fondo della padella dell’altro burro e cuocere nell’altra parte per altri 10 minuti.

Quasi a termine cottura stendere lo speck e grattugiare il fontal.

Il rosti è pronto, gustatelo caldo, profumato e filante. E’ buonissimo!!!

La spesa per questo piatto? Si aggira su qualche euro, nulla di particolarmente caro che può essere gustato come secondo piatto unico. Che mi dici? Ti piace il mio rosti? Tu lo prep