Una mamma ed un bimbo tra storie di vita, di creatività e pillole di diritto

Salame di Nocciolata alla Moda di Nano

Sotto la cappa del camino
c’era un vecchio contadino
che suonava la chitarra:
bim bum sbarra. 
No, non sono impazzita, ho solo l’imbarazzo della scelta tra loro due e “taglio la testa al toro” (povero…) così come si faceva quando ero piccina: con la conta.

safe_image

Scelta ardua che ha una sua storia: il Pediatra ha decretato minimo 7 giorni di arresti domiciliari, Nano è malato e deve guarire perfettamente prima di rimettere il naso fuori di casa.
Ma non è finita e come se non bastasse il febbrone del Piccolino, si aggiunge anche il mio che interviene in un momento sbagliato.
Ieri finalmente è arrivata una proposta di lavoro, per pochi giorni, ma pur sempre una proposta di lavoro e in un settore che in certi sensi richiama la mia esperienza nell’organizzazione di eventi.
Quindi?!? Immaginate Voi, svanito il lavoro, bimbo malato e nervoso ed io che rifletto sull’idea di trasformare Il Salvadanaio di Super Mamma in “Il Salvadanaio di Mamma Sfigata”! Qualcuno dice: “Non era destino..”, sarà.. ma ho comunque l’amaro in bocca da un lato e la soddisfazione di godermi mio figlio che è ancora più importante!
Così, al nostro secondo giorno di clausura, le risorse ludiche sono in esaurimento. L’albero, i rami, le foglie ed il gufo che ho diligentemente disegnato, ritagliato ed attaccato sulla porta li ha strappati… pezzettino per pezzettino!!!

20151125_115416.jpg

Cosa facciamo e cosa non facciamo, decido di mettere Nano in cucina.
Frugo nella dispensa con il pallino per quel salamino dolce che ho visto sia su Idee per Sharing che su Il Mondo di Ortolandia e cosa racimolo?!? Una confezione di biscotti dimenticata sul fondo, dei cereali, nocciole e due vasetti di deliziosa nocciolata Rigoni di Asiago.
Li guardo, li riguardo, li miro e li ammiro e inizio la conta, perché scegliere tra la nocciolata tradizionale e la nuova senza latte è un’impresa!! Avete notato questa novità sugli scaffali del Super?!
È arrivata una nuova Nocciolata senza latte, perché oltre alla cura del prodotto 100% bio, Rigoni garantisce le cose buone e golose anche a chi è intollerante al latte e al glutine. Ed ecco che la conta ha stabilito che deve essere sacrificata la Nocciolata tadizionale, mentre quella senza latte la gusteremo sul pane casereccio e la immagino con un sapore di nocciole ancora più forte. Ed eccoci pronti per questo dolce che sarà il regalino che Nano presenterà al Papo (che adora il salame di cioccolato) al suo rientro a casa, in una versione tutta particolare: senza uova, burro e zuccheri aggiunti.

Ingredienti

  • 150 g di nocciolata
  • 125 g tra biscotti secchi e cereali
  • 50 g di nocciole
  • 50 g di cioccolato fondente

Se preferite la ricetta tradizionale, aggiungete al ciccolato/nocciolata fusa: 75 g di burro, 50 g di zucchero ed un uovo, lasciate sul fuoco qualche minuto e unire il composto ai biscotti.

20151125_115555.jpg

Innanzittutto impedite al Nano Scoiattolino di mangiare tutte le nocciole di cui va ghiotto. Sembra strano, ma Mattia con febbre, tosse, raffreddore fortissimo e mal di gola mangia di continuo!!! Iniziate con il riporre i biscotti, i cereali e le nocciole in un sacchettino di plastica e con il fondo di un bicchiere, pestateli.

In un tegamino, a bagno maria, fondete il ciccolato con la nocciolata.

Unite tutti gli ingredienti in una capiente ciotola e stendeteli in un foglio di carta forno.

Create un salamino e fatelo rotolare su un piano, in modo da compattarlo. Nano ha creato una soppressata, secondo Lui il salamino va schiacciato! o_O

Mettetelo in frigo per 4 ore circa. Potete consumarlo entro 3 giorni e conservarlo in una dispensa fresca ed asciutta.

12256774_143959335965723_13459930_n

La nostra versione è diversa da quella tradizionale, ma ugualmente buona. Ora aspettiamo che Nano si svegli per allietare il suo pomeriggio con una fetta della sua nuova creazione.

Buon pomeriggio da Mamma & Nano!