Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget

Un vaso di vetro trasformato in portacandele!

Com’è nato un portacandele da un vecchio vaso di vetro?

Era la che mi guardava… in attesa di essere portato nel cestone dei vetri, per poi raggiungere la spazzatura!!! Era un vecchio vaso di vetro che ho risterilizzato qualche settimana fa, per destinarlo ai miei cavolfiori sott’olio. La giardiniera è ormai terminata… perciò, ho pensato di mandarlo in pensione… fino a che… illuminazione!!! 

Da un lato c’era l’orfanello e dall’altra le candele di Ikea in attesa di collocazione, pertanto, mi sono detta: “Vediamo cosa ne esce fuori!?!”

Ho rovistato tra le rimanenze delle decorazioni che ho realizzato a Natale e ho scovato spago, vinavil e pezzi di stoffa.

Ho ritagliato 3 cuori di 3 tessuti diversi, senza nessuna sagoma per base. Ho applicato il cuore più grande sul fronte del barattolo, usando con un pò di colla, e gli ho girato più volte lo spago attorno. Ho usato uno spago leggere e chiaro, ma si può optare per quello grezzo e grosso o qualche filo di lana o di paglia. Dipende dall’effetto che si vuole ottenere. Con un pò di colla ho applicato gli altri due cuori, uno sopra all’altro. Ho acceso la mia candela è l’effetto è delizioso!!! 

Con un pò di creatività si possono decorare bottiglie, anonimi barattoli da zucchero e caffè o altri vasi portacandela, anche di dimensione diverse. Per decorare, possiamo usare ciò che abbiamo a disposizione: vecchi bottoni, ritagli di maglione, shopper di yuta, etc.

E’ un modo per realizzare oggettini a costo zero spaccato che possono abbellire casa, oppure essere utilizzati come centro tavola fai da te per matrimoni, battesimi o comunioni o semplicemente per una cena tra amici!!

Che dite?!? Vi piace l’idea????

Grazie e buona notte!!!