Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget

Focaccia morbida alle patate

Profumo di manine in pasta e di focaccia morbida alle patate morbidissima, realizzata con un impasto a base di patate lesse e farina 00 e di manitoba! Felicità è ricordare una vecchia ricetta e riportarla sulla tavola di casa dopo un pomeriggio trascorso con il mio bimbo ad infarinare la cucina!
Finalmente sono riuscita a mandarlo a nanna. Ieri è stato male.
Oggi è a casa e così le fasi tra il “mi fa male il panzino” e quelle di vivacità pura, dopo aver fatto il puzzle dei Pigiamini, di Topolino, dei Super Wings e di Cars. Dopo aver colorato. Dopo aver messo lavatrice e asciugatrice che non non finiva mai, perché lui reimpostava il programma. Dopo aver giocato con le macchine e montato la pista di legno, abbiamo anche cucinato!!!
La focaccia con le patate lesse nell’impasto l’ha lavorata lui.
Insomma, sta giornata mi è sembrata così infinita che ho dovuto alzare la voce pur di spedirlo a letto. Due nano secondi ed è crollato!
.. e quando si sveglia chi lo sente perché non l’ho aspettato per stendere l’impasto!!! ??
Oggi focaccia alle patate, specificando che si tratta di una vecchia ricetta dove le dosi dei liquidi erano perlopiù ridotte ad un quanto basta che ho trasformato nelle quantità da cui sono partita, aggiungendo poi solo un goccio di latte per ammorbidire l’impasto.

Ingredienti:

  • 160 g di patate lesse
  • 500 g di farina
  • 15 g di lievito fresco
  • 200 ml di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino e 1/2 di sale
  • olio, latte q.b.
  • farcitura a piacere: pomodorini oppure rosmarino o olive

Da sapersi:

  • ho usato 1/2 manitoba e 1/2 fatina 00;
  • olio: non era specificata la quantità, ma comunque vado a occhio e direi 3/4 cucchiai;
  • ho aggiunto un goccio di latte perché l’impasto era asciutto, mentre la ricetta parlava di acqua q.b.
  • ho fatto lievitare dentro una ciotola di plastica chiusa in un sacchetto da congelatore;
  • dopo due ore ho steso l’impasto;
  • ho fatto lievitare altra mezz’ora;
  • infornato a 200° (il mio forno ha la modalità pizza);
  • l’impasto finale non deve essere appiccicoso e nemmeno asciutto. Deve essere morbido.

Procedura per le patate:

  • pelare le patate e lessarle a cubetti, fino a renderle talmente morbide da poterle schiacciare con la forchetta,

Realizziamo l’impasto:

  • in un bicchiere sciogliere il lievito e lo zucchero nell’acqua tiepida.
  • Su una spianatoia distribuire la farina a fontana e riporre al centro la purea di patate oppure riporre il tutto in una ciotola capiente, a seconda di come vi è più comodo lavorare. Se invece utilizzare la planetaria, iniziare a velocità 1 e aumentarla per lavorare l’impasto una volta uniti tutti gli ingredienti.
  • Aggiungere a filo il liquido ottenuto e mescolare l’impasto.
  • Unire il sale e l’olio e lavorare il tutto.
  • Se l’impasto risulta asciutto aggiunge un goccio di latte e lavorare per almeno 10 minuti, allargandolo, riavvolgendolo e sbattendolo sulla spianatoia fino al completo assorbimento dei liquidi.
  • Il risultato dovrà essere un impasto morbido, non troppo asciutto e nemmeno troppo appiccicoso. In quest’ultimo caso sarà sufficiente ungere le mani con l’olio per lavorare meglio l’impasto.
  • Riporre il tutto in un contenitore di legno o di plastica, precedentemente infarinato.
  • Chiudere il tutto dentro un sacchetto gelo da cui far fuoriuscire l’aria.
  • Coprire con una coperta e riporre al sole o in un luogo tiepido per circa 2 ore 1/2.
  • Una volta lievitato, prendere l’impasto e stenderlo a focaccia sopra un foglio di carta forno.
  • Farcire a piacere.
  • Lascia riposare un’altra mezz’ora.
  • A forno caldo, cuocere a 200° per 15 minuti circa.

Ottima calda o fredda. Morbidissima e saporita. Si conserva bene anche per il giorno successivo oppure puoi conservarla in freezer.