Una mamma ed un bimbo tra storie di vita, di creatività e pillole di diritto
fregola sarda

Fregola sarda ai frutti di mare

Che bontà la fregola sarda ai frutti di mare! Segnati la ricetta di questo primo piatto a base di pesce con questa particolare pasta a base di semola di grano duro. Questo è un buon piatto della tradizione culinaria di Sardegna che puoi personalizzare a piacere.

Con Mattia abbiamo scelto vongole, cozze e calamari freschissimi e una volta a casa abbiamo deciso che a cena sarà: fregola di Sardegna ai frutti di mare (quelli che abbiamo trovato).
Con cosa brindiamo??? Un bicchiere di vermentino fresco!

Da sapere: la fregula, meglio nota come fregola è una pasta a base di semola di grano duro che possiamo realizzare in casa o acquistare in negozi fornito di tipicità italiane. La tipica forma a sfera viene realizzata lavorando la semola con l’acqua e sfregando l’impasto in un capiente recipiente di coccio tipico della Sardegna. I movimenti circolari realizzati con il palmo della mano servono proprio  per realizzare questa pasta che sotto certi aspetti ricorda il couscous.

La fregola può essere cotta come un classico risotto o semplicemente in abbondante acqua, per poi ultimarla con il sugo o brodo preparato.
Alcune tipologia possono necessitare dello sbiancamento in acqua fredda, pertanto leggere le istruzioni sulla confezione.

Ingredienti per 4 persone:

  • 400 g di fregola grossa
  • 4 calamari o totani freschi
  • 1 sacchetto di cozze da pulire
  • 1/2 kg di vongole spurgate
  • 2 spicchi d’aglio
  • prezzemolo
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • fumetto di pesce o dado di pesce per la cottura della fregola
  • pomodorini pachino q.b.
  • olio evo e prezzemolo
  • peperoncino a piacere

Procedura:

  • pulire i calamari, privandoli degli occhi e vuotando la sacca. Riporli in un colino dopo averli accuratamente lavati.
  • Mettere le vongole a bagno in acqua di mare o acqua fresca con l’aggiunta di un pugno di sale. Far spurgare per circa 3/4 ore, lontano da fonti di calore.
  • Pulire le cozze con l’aiuto di una paglietta non saponata. Riporle in un tegame con un fondo d’olio e uno spicchi d’aglio e farle aprire (non del tutto, a metà).
  • Procedere nello stesso modo per le vongole.
  • Filtrare l’acqua delle cozze e delle vongole con un colino a maglia stretta o con carta scottex bianca e non profumata.
  • Se necessario: sbiancare la fregola in acqua fredda, per qualche minuto. Scolarla.
  • Prendere una casseruola bassa, mettere abbondante olio evo e l’aglio in camicia e farlo rosolare. A piacere aggiungere il peperoncino fresco. Appena l’aglio inizia a sfrigolare aggiungere i calamari e i pomodorini tagliati a metà. 
  • Versare il bicchiere di vino e far sfumare.
  • Spegnere il fornello.

Cottura della fregola:

  • cuocere la fregola separatamente, nel fumetto di pesce, per circa 5 minuti.
  • Scolarla qualche minuto prima del tempo di cottura previsto.
  • Ultimare il piatto in padella unendo la fregola e il sughetto di calamari, a cui aggiungere le cozze e le vongole.
  • Aggiungere l’ acqua filtrata delle cozze e delle vongole in base alle necessità.
  • Aggiungere il prezzemolo tritato e servire.

NB: la fregola non deve risultare asciutta, ma avere una leggera base liquida.

Servire calda.