Una famiglia in progress tra storie di cucina, risparmio e vacanze low budget
Fiume Verde copertina

Sorgenti del Fiume Verde – Fara San Martino

A Fara San Martino, nel Majella Geopark, in provincia di Chieti, scorrono le acque limpide e gelate del Fiume Verde. La riserva naturale è un’oasi unica, dove le sorgenti cristalline e pure sono armoniosamente incastonate tra boschi verdi e altissime pareti rocciose. Quest’area che conduce alla Petra d’Abruzzo (Gole e Eremo di San Martino) è 100% adatta ad un‘escursione in famiglia e dispone di un’area picnic e zona barbecue a ridosso delle sorgenti stesse.

Come nasce questo fiume dai colori indecrivibili? Sul monte Acquaviva, lassù a 2737 slm, nasce il Fiume Verde, le cui acque cristalline spariscono tra la roccia, per poi dividersi in due fiumi, che si ricongiungono a valle, a Fara San Martino. Siamo in provincia di Chieti, in Abruzzo, sulla Majelletta, e una volta raggiunto questo borgo si rimane affascinati dal verde della natura, dal colore delle acque limpide e dalle immense pareti rocciose.

Fara San Martino è un piccolo borgo avvolto da immense pareti di roccia su cui esperti scalatori si dedicano all’arrampicata. Un borgo tranquillo, la cui economia si è sviluppata attorno a queste acque limpide, elemento naturale ed essenziale per le produzioni locali.

Come arrivare alle sorgenti del Fiume Verde? Siamo a circa un’ora da Pescara. Una volta raggiunto il parco di Fara San Martino, prendere la discesa che conduce verso il pastificio De Cecco. Per controllare l’itinerario consiglio Google Maps.

Cosa fare una volta raggiunto il Fiume Verde?

  1. Da qui partono una serie di percorsi, tra cui il n. 20 classificato per le famiglie.
  2. Inoltre, proseguendo per la strada, percorrendo un tratto di sterrato, si raggiungono le Gole di Fara San Martino e l’omonimo Eremo che consigliamo vivamente di visitare.

C’è un’area picnic alle sorgenti del Fiume Verde? Sì, qui tra acque azzurre, piccole cascate e l’ombra di un’alta vegetazione trovi un’area picnic a pagamento completa di zona barbecue. Se preferisci puoi acquistare direttamente le pietanze pronte al chiosco.

Quali servizi posso trovare? Premesso che siamo a pochi passi dal paese, in quest’area sono comunque presenti:

  1. WC pubblico,
  2. bar e ristoro,
  3. panche e sedie (pagamento di una quota),
  4. zona barbecue,
  5. parcheggio lungo la strada, libero e gratuito,
  6. punto informazioni.

Posso portare il passeggino? Certo! Se ti trattieni nell’area picnic potrebbe essere utile per far riposare i bambini, ma se vuoi raggiungere le gole e l’eremo, hai necessità di un marsupio.

Che tipologia di abbigliamento è consigliato per trattenersi o fare le escursioni? Direi un abbigliamento a cipolla. Indossate preferibilmente scarpe da trekking o antiscivolo perché il percorso è sdrucciolevole soprattutto se dovere raggiungere l’eremo e proseguire fino alla fonte.

Posso fare il bagno? Assolutamente no, il Comune ha affisso il divieto.

Ma lo sai che? La temperatura dell’acqua del fiume è di circa 8° anche in estate.